3 Commenti

Lega da due a sei consiglieri
Carpani esce di scena
togliendosi qualche sassolino

Alessandro Carpani (al centro) durante la campagna anti centro di accoglienza a Picenengo di tre anni fa.

Non è bastata la presenza di Salvini a Cremona né il record storico di voti alle Europee per risollevare le sorti del centrodestra al ballottaggio, con il candidato sindaco Carlo Malvezzi che si è fermato al 44%, contro il 55.5 del concorrente Galimberti. Impietosa l’analisi fatta da di Alessandro Carpani, consigliere uscente della Lega da tempo in rotta con la segreteria cittadina, dalla sua pagina Facebook: “Due numeri: rispetto al primo turno il Sindaco Galimberti ha guadagnato 120 voti. Malvezzi&Zagni rispetto al primo turno han perso 1801 voti. Finito l’effetto traino Salvini delle europee, il centrodestra cremonese è stato giudicato per quello che è. Bisogna ringraziare quei 13.158 cittadini ed elettori che han votato Lega e Salvini alle elezioni europee, ma soprattutto bisogna chiedere scusa a quei 4.135 cittadini elettori che hanno preferito votare Galimberti e le sue liste civiche, anziché la lega e il candidato del centrodestra perchè non si è stati capaci di dare una valida alternativa a Galimberti”. 

A giochi fatti – commenta il segretario cittadino Pietro Burgazzi – il rimpianto di aver perso rimane, ma noi come Lega abbiamo fatto l’impossibile per vincere, purtroppo Cremona come volevasi dimostrare, causa divisioni e contraddizioni è riuscita a farsi male da sola. Lavoreremo in consiglio cercando di portare la Lega dove merita, pur rispettando il risultato sono sicuro che tanti rimpiangeranno questo voto”. Burgazzi in consiglio comunale, siederà accanto ad Alessandro Zagni; al ‘veterano’ consigliere uscente Alessandro Fanti e alla militante storica della Lega Simona Sommi, insegnante:  “Dalla innegabile delusione per il risultato di questa tornata elettorale – commenta quest’ultima – ora si passa alla determinazione con la quale affrontare il compito di fare un’opposizione efficace e costruttiva, lavorando al contempo ad un progetto e a una squadra per le prossime sfide, nel rispetto dei tanti cremonesi che rappresentiamo con orgoglio”.

New entry sulla scena politica locale sono invece gli altri due nuovi consiglieri della Lega: Roberto Chiodelli, agente immobiliare e Giuseppe Arena, noto attore e regista teatrale.

Nel resto della provincia – dove alle Europee aveva raggiunto il 46,5% – il partito di Salvini si conferma a Casalmaggiore con Filippo Bongiovanni, ma conquista solo due nuovi Comuni, Grontardo e Piadena, strappandoli entrambi al centrosinistra.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Telafó Giovanni

    Bella la riflessione di Burgazzi..soprattutto molto rispettosa degli elettori! Riporto letteralmente un suo post di FB che descrive al meglio lo spessore della persona: “Allora,stamane mi recavo in centro per bere un caffè,la titolare si diceva dispiaciuta dell’esito elettorale. Mi anche detto però, che i più dispiaciuti per la vincita dei sinistri sono i commercianti del centro. Festeggiate pure le vittorie di Pirro poi tra un po ne parliamo.”

    • Rosso

      Imperterrito vai avanti a fartele le s…..e mentali.telefai

    • Telafó Giovanni

      Informo ancora il babbeo che ha commentato qua sotto (unica persona da me bloccata quindi so benissimo chi è) che essendo bloccato non leggo ciò che scrive. Bacioni Rosso!