Commenta

Musei del territorio, accessi
in crescita: 190.325 nel 2018
Il più visitato quello del Violino

In crescita gli ingressi ai musei del territorio, passati dai 180.143 del 2017 ai 190.325 nel 2018. Lo afferma il Rapporto sul Turismo in Provincia di Cremona. Tra i comuni sede di musei, Cremona risulta essere il comune col maggior numero di visitatori. I 5 musei della città totalizzano infatti 128.044 ingressi, il 67% del totale provinciale, in crescita rispetto all’anno precedente dell’1%. Seguono il comune di Soncino con 31.344 ingressi e quello di Casalmaggiore con 10.469 ingressi.

Il museo che registra il maggior numero di visitatori è il Museo del Violino con 65.999 ingressi. Seguono i Musei della Rocca e della Stampa di Soncino, per un totale di 31.344 ingressi, il Museo civico di storia naturale di Cremona, con 26.773 ingressi e il Museo civico “Ala Ponzone” di Cremona, con 23.217 ingressi.

Entrando nel dettaglio delle tipologie di visitatori, nel 2018, gli studenti che hanno visitato i 17 musei considerati (è escluso il Museo dei cordai perché non rileva questo dato) sono 64.140 (il 34% del totale). La maggior affluenza si registra nei mesi primaverili, che solitamente sono i mesi preferiti dai viaggi di istruzione, si riduce notevolmente nei mesi estivi e ritorna a crescere nei mesi autunnali e invernali. I mesi in cui si registrano più studenti sono marzo, aprile, maggio e giugno. In particolare nei mesi di marzo, maggio e giugno gli studenti sono più della metà dei visitatori.

I musei più visitati dagli studenti sono la Rocca Sforzesca e il Museo della Stampa di Soncino con 16.237 studenti, seguiti dal “Museo del Violino” (13.576) e dal “Museo civico di Storia naturale” di Cremona (12.648).

Per quanto riguarda l’afflusso di turisti stranieri (ne sono stati considerati solo 11 perché 7 non raccolgono questi dati), si parla di 25.459 accessi, il 18% del totale dei turisti, con una presenza più marcata nel mese di agosto. Il museo più visitato dagli stranieri è il Museo del Violino col 91% degli stranieri (circa 23.100 persone), seguito dal Museo civico “Ala Ponzone” di Cremona col 6%.

Il Museo del Violino ha registrato anche lo Stato di provenienza dei turisti stranieri. Le aree di maggior affluenza sono Germania e Austria (6,44% del totale), Francia (5,43%) e Stati Uniti d’america (4,40%). Consistente è anche la presenza di Giapponesi (2,32%) e Cinesi (1,96%).

Laura Bosio

© Riproduzione riservata
Commenti