6 Commenti

Presentata la Giunta:
al Pd cinque assessorati,
tre ai civici, uno alla Sinistra

Foto Sessa

Presentati questa mattina  i nove assessori che compongono la Giunta Galimberti. Cinque gli assessori in quota Pd (Virgilio, Ruggeri, Pasquali, Burgazzi, Bona) il partito di maggioranza relativa in città alle amministrative; uno di fare Nuova la Città (Barbara Manfredini); due quelli di Cremona Attiva (Maurizio Manzi e Luca Zanacchi); infine confermata Rosita Viola di Sinistra per Cremona.  Il sindaco tiene la delega al Piano strategico di Sviluppo della città; Rapporto con le imprese; Piano strategico del commercio; Progetto culturale della città; Distretto culturale della Liuteria; Agroalimentare e Fiera; Partecipate; Strategie di Smart City; Bandi e progetti; Rapporti internazionali; Comunicazione. Focus particolare su: campus Santa Monica e nuovo studentato; diminuzione affitti per negozi.

Andrea Virgilio, vicesindaco e Assessore a Territorio, Lavori pubblici e casa. Deleghe: Urbanistica e Patrimonio; Lavori Pubblici; Erp e housing sociale; Po e Plis; Rapporti con il Consiglio comunale; Politiche sovracomunali. Due progetti su cui lavorare:  Bando Periferie a San Felice; • interventi Erp

Maura Ruggeri, assessora a Istruzione e Risorse umane. Deleghe: Istruzione, rapporto scuola-lavoro, Università, Orientamento, dispersione scolastica, piano adolescenti Politiche delle Risorse umane, dell’organizzazione dei servizi e della formazione del personale, Trasparenza.
Due esempi di progetti su cui lavorare: implementazione rapporto scuole/imprese; nuovo progetto di formazione per il personale del Comune.

Barbara Manfredini, assessora a Turismo, City Branding e Sicurezza. Deleghe: Turismo e City branding; Rigenerazione urbana; Distretto urbano del commercio e rapporto con imprese commerciali e artigianali; Plateatici; Polizia Locale e sicurezza.
Due esempi di progetti su cui lavorare: Gallerie di una volta; nuovi arredi e nuovi spazi di incontro in centro e nelle periferie.

Maurizio Manzi, assessore a Bilancio, Innovazione e Digitalizzazione. Deleghe: Bilancio, economato, Fiscalità locale, Controllo di gestione, Innovazione, digitalizzazione Pubblica Amministrazione, processi di Smart City, Gestione integrata dei rifiuti urbani.
Due esempi di progetti su cui lavorare: riduzione aliquota IRPEF; isole urbane digitali.

Rosita Viola, assessora a Politiche sociali e della fragilità. Deleghe: Welfare, Pari opportunità, Demografici e statistica, Politiche familiari, Piano anziani, Piano disabilità. Due esempi di progetti su cui lavorare: rete assistenza familiare per anziani (Piano Anziani a casa); piano eliminazione barriere architettoniche.

Luca Burgazzi, assessore a Sistemi culturali, giovani e politiche della legalità. Deleghe: Eventi, Sistemi museale, teatrale e musicale, Cultura partecipata e rapporto con realtà culturali, Giovani, arte e creatività, Servizio Civile Universale, valorizzazione Palazzo Comunale, Antimafia sociale e Osservatorio legalità. Due esempi di progetti su cui lavorare: unico sistema museale, spazi per la creatività giovanile.

Simona Pasquali, assessora a Mobilità sostenibile e Ambiente. Deleghe: Mobilità sostenibile e trasporto pubblico Progetti ambientali e Bilancio ambientale Protezione civile, Servizi Cimiteriali. Due progetti su cui lavorare: implementazione Pums; gara per il Trasporto Pubblico.

Rodolfo Bona, assessore a Politiche della partecipazione, attenzione alle Piccole cose e Verde. Deleghe: Quartieri, Piccole cose, Beni comuni, Verde, associazionismo, Percorsi sulla Costituzione e Liberazione.
Due esempi di progetti su cui lavorare: piazza Roma; squadra “piccoli interventi”

Luca Zanacchi, assessore allo Sport. Deleghe: Politiche dello sport, Strutture sportive, Sport inclusivo, Consulta dello sport e rapporto con realtà sportive
Due progetti su cui lavorare: edilizia sportiva, rapporto costante con società sportive.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • pendolarestanco

    buon lavoro a tutti. contento per la riconferma di manzi.

  • Daniele Zanoni

    nulla di personale nei confronti di Luca Zanacchi, molto discutibile però la scelta in quanto ricordo che ad oggi riveste il ruolo di presidente provinciale della UISP quindi sa un po’ di conflitto di interessi o no? con tutte le personalità di spicco del mondo sportivo cremonese e viste le parecchie problematiche del settore, non era il caso di una scelta super partes?

  • Nicolini Gualtiero Walter

    L’unica vera possibile e valida novità a mio avviso poteva essere la presenza del dott Riccardo Merli ( 350 preferenze !!!!) ……. e….non c’è. No komment

  • Giamburrasca19

    Buon lavoro a tutti .
    Saluti

  • Roberto

    Mi raccomando, tutto il bilancio per un presunto welfare e nulla x le manutenzioni. Avanti così!

  • Roberto

    Spettacolare l’assessorato alle piccole cose, supera di gran lunga x comicità quello dell’indimenticato Cangini: assessore alle varie ed eventuali! Chissà cosa potrà fare con i 30.000 Euro/anno che gli verranno assegnati….