Commenta

Mercato produttori Coldiretti:
chiesto parere super partes
e revisione del calendario

Riunione tecnica, oggi pomeriggio in Comune, sulla questione del mercato degli agricoltori di Coldiretti sotto i portici del Consorzio Agrario in via Monteverdi. Una riunione ancora interlocutoria, per sviscerare le motivazioni legali dell’una e dell’altra parte: l’associazione di agricoltori che sostiene il proprio diritto ad organizzare un mercato dei produttori su di un’area privata, anche se assogettata a pubblico passaggio; e il Comune che sostiene la necessità del rilascio di un’autorizzazione preventiva da parte dell’ufficio commercio, trattandosi di un mercato che deve inserirsi, come tutti gli altri, all’interno di una programmazione complessiva.

Presenti i rappresentanti degli ambulanti del mercato settimanale, sia di Anva – Confesercenti che di Confcommercio, l’assessore Barbara Manfredini, la responsabile dell’ufficio commercio Mariagrazia Romagnoli e l’avvocato Enrico Cistriani; il comandante della Polizia Locale Pierluigi Sforza. Dall’altra parte il direttore di Coldiretti Mauro Donda. Una riunione garbata ma che non ha visto nessuno degli interlocutori arretrare rispetto alle proprie posizioni. Da parte di Coldiretti, spiega Donda, “c’è l’assoluta volontà di dirimere la questione, non vogliamo lasciare nulla in sospeso. Per questo abbiamo riproposto, come già fatto un mese fa, di condividere un quesito da sottoporre ad un’autorità terza, che potrebbe essere l’associazione dei Comuni, per avere un parere super partes; e nel contempo proporre al Comune un palinsesto organico per rivedere tutte le nostre attività a Cremona”, ovvero un diverso calendario per questa ed altre iniziative di Coldiretti, il che potrebbe anche significare uno spostamento del mercato sotto i portici in un diverso giorno della settimana. Non il mercoledì, insomma, ritenuto concorrenziale dai rivenditori di ortofrutta del mercato.

Da parte dell’associazione di produttori si fa comunque notare che negli anni sono progressivamente calate le domeniche di presenza del mercato di Campagna Amica in piazza Stradivari per lasciare spazio anche ad altri produttori; e che l’intera programmazione delle iniziative di Coldiretti in città necessita di alcuni correttivi per risolvere alcune criticità emerse nel corso degli anni e anche in relazione alle richieste di alcuni quartieri. g.biagi

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti