5 Commenti

Viale Po e vie limitrofe,
lamentele per i marciapiedi
ricoperti di foglie

Foglie secche rimaste per mesi sui marciapiedi delle strade attorno a viale Po. Che con le piogge attese in questi giorni, si trasformeranno in poltiglia su cui sarà facile scivolare. E’ la lamentela ricorrente in questi giorni tra i residenti delle strade alberate che costeggiano il viale: via Ciria, Lambro, Paolucci dè Calboli, Mincio, Ticino, dove nei presso dell’ingresso della scuola d’infanzia Agazzi, via Trebbia; e poi sull’altro lato, via degli Arenili, dei Burchielli, dei Navaroli, Vittori. La responsabilità, secondo i residenti che si sono rivolti al direttivo del Comitato di Quartiere, sarebbe nella  gestione inefficiente del sistema di spazzamento strade, che viene sì effettuata, ma solo con macchine, mentre i marciapiedi dovrebbero essere necessariamente puliti con ramazze.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Piero

    La notizia di oggi segue giusto la giornata ventosa di ieri che ha spazzato tutto dalle piante a terra raccogliendo il fogliame nei punti più fastidiosi. Prima di San Pietro non si sapeva?

    • Elvira Ferrari

      Il problema è una costante,con o senza vento

      • Piero

        Sarà anche una costante ma dopo la giornata di ieri un dubbio sorge. E’ un peccato che il meteo di ieri giochi contro la tempistica della notizia. Certo che, se è una costante, allora necessita di un annuncio di maggiore richiamo.

  • Elvira Ferrari

    Non solo marciapiedi maltenuti ma le strade non vengono pulite con mezzi efficienti.Poi che senso ha pulire il lunedì da una parte della strada e il giorno seguente l’altra metà?Basta un soffio di vento e tutto è come prima.

  • Telafó Giovanni

    Cremonaoggi…giornalismo d’assalto!