Commenta

Media Virgilio, via
l'amianto dal pavimento
della palestra

Un 'immagine dell'atrio della media Virgilio durante i lavori di due anni fa

Continuano gli interventi edilizi alla scuola media Virgilio. Dopo i lavori già eseguiti per la rimozione ed il rifacimento completo della pavimentazione in vinil amianto in alcuni spazi al piano interrato, al piano terra, al primo e secondo piano, il Comune interverrà sulla pavimentazione della palestra che sarà interamente rifatta dopo la rimozione del materiale che contiene fibre di asbesto.

Per quest’opera di risanamento sarà utilizzato parte del contributo di 170mila euro che è stato assegnato al Comune di Cremona con decreto del Ministero dello Sviluppo Economico e destinato ad interventi di efficientamento energetico e messa in sicurezza. Un’altra parte del contributo governativo sarà invece utilizzato per lavori riguardanti la sistemazione di alcuni soffitti di scuole infanzia e di scuole secondarie di primo grado.

L’intervento che sarà effettuato alla Virgilio prevede, nel dettaglio, la bonifica attraverso la rimozione del pavimento in vinil amianto e dell’attuale zoccolino, cui seguirà il rifacimento della pavimentazione con apposito materiale vinilico conforme per lo svolgimento di attività sportive. Verrà inoltre posizionato un nuovo zoccolino in PVC. La superficie complessiva è di 548 metri quadrati, mentre il costo complessivo dei lavori ammonta a 120mila euro.

Per quanto riguarda le opere di messa in sicurezza dei soffitti in scuole individuate in ordine di priorità, è prevista la posa di rete antisfondellamento già utilizzata per interventi in parte già attuati negli scorsi anni. In questo caso il costo delle opere è di 50mila euro. L’avvio di tutti questi lavori avverrà entro il prossimo mese di ottobre.

Ma gli interventi nell’ambito dell’edilizia scolastica non si fermano qui. L’Amministrazione comunale intende infatti procedere nell’ampio programma avviato da tempo. Nelle scuole primarie Trento e Trieste e “A. Stradivari” saranno così posati controsoffitti antisfondellamento con successiva tinteggiatura per un importo complessivo rispettivamente di 175mila e 158mila euro, finanziati con devoluzione mutui della Cassa Depositi e Prestiti. I lavori inizieranno nel giugno 2020, al termine delle attività didattiche dell’anno scolastico che inizierà a settembre.

“La messa in sicurezza degli immobili comunali che ospitano scuole è stata e rimane una priorità dell’Amministrazione comunale”, dichiara al riguardo il Vicesindaco ed Assessore al Patrimonio Andrea Virgilio che aggiunge: “Un impegno che ci siamo assunti con grande senso di responsabilità e che, come dimostrano gli interventi programmati, intendiamo proseguire. Un impegno straordinario che in questi anni ha permesso di realizzare interventi per la messa in sicurezza di edifici scolastici attraverso la rimozione dell’amianto, l’esecuzione di diagnosi antisismiche, la sistemazione di solai e soffitti, nonché il rifacimento di spazi adibiti a palestre in modo da permettere agli alunni, ai docenti e a tutto il personale di svolgere le loro attività in ambienti sicuri e confortevoli”.

© Riproduzione riservata
Commenti