Commenta

Consiglio provinciale sempre
più cremasco: surroga per
due consiglieri casalaschi

Dì per sè sembra una banale surroga, la sostituzione di tre consiglieri provinciali. Si tratta nel dettaglio di Ferruccio Giovetti, di Cremona, e di Calogero Tascarella e Massimo Mori di Casalmaggiore che lasciano il consiglio provinciale. A sostituirli nella seduta del consiglio provinciale di giovedì prossimo alle 17:30 saranno Virgilio Giuseppe Uberti, Alex Servegnini e Matteo Guerini Rocco. E dando uno sguardo alla loro provenienza ecco che questa surroga potrebbe portare con sé risvolti politici: già, perchè i 3 nuovi consiglieri provinciali arrivano rispettivamente da Palazzo Pignano, Capergnanica e Credera Rubbiano. Tutti cremaschi, davanti invece a una fuoriuscita di Cremona e Casalmaggiore. Una novità non da poco se si considera che nei fatti il consiglio provinciale sarà ancor più cremasco.

Da non dimenticare poi che il 25 agosto si sceglierà il nuovo presidente della Provincia e a tal proposito il forzista Simone Beretta di Forza Italia qualche giorno fa si è espresso spingendo su un candidato cremasco. Va precisato tuttavia che a scegliere il presidente non sarà solo il consiglio, bensì un’assemblea più allargata di sindaci e amministratori, con la Lega Nord che in provincia, alle ultime Europee, ha totalizzato il 46,5%.

Gli altri punti all’ordine del giorno della seduta del 18 luglio sono il piano degli incarichi del settore lavoro e formazione,e l’assestamento generale del bilancio 2019-2021.

Giovanni Rossi

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti