Commenta

Censimento generale
della popolazione,
il Comune cerca rilevatori

Pubblicato sul sito del Comune (all’Albo Pretorio e nella sezione Bandi e Concorsi presente nella home page) l’avviso di selezione, contenente tutte le necessarie informazioni, per procedere a formare una graduatoria di persone idonee alla quale attingere per lo svolgimento delle attività di rilevatori del Censimento permanente della popolazione per gli anni 2019, 2020 e 2021. Questa nuova graduatoria andrà ad integrare quella precedente del 2018. Per essere ammessi alla selezione gli aspiranti devono far pervenire la domanda, redatta in carta semplice e debitamente sottoscritta, all’Ufficio Protocollo del Comune di Cremona entro il 2 agosto 2019.

I requisiti minimi richiesti per l’ammissione sono i seguenti: età non inferiore a 18 anni; godere dei diritti politici e non aver riportato condanne penali; cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea o un regolare permesso di soggiorno; diploma di scuola media superiore di secondo grado o diploma equipollente; saper usare i più diffusi strumenti informatici (pc, tablet) e possedere adeguate conoscenze informatiche (internet, posta elettronica); avere un’ottima conoscenza parlata e scritta della lingua italiana. La commissione esaminatrice si riserverà di chiamare a successivo colloquio i soli candidati in possesso di un curriculum vitae la cui esperienza professionale e di studio sia attinente al profilo della selezione per poi procedere a redigere la graduatoria finale.

Ai rilevatori sarà corrisposto un contributo forfettario variabile legato all’attività di rilevazione. Prima di assumere l’incarico i rilevatori dovranno partecipare obbligatoriamente ad un corso di formazione effettuato da personale Istat o altro personale incaricato. La forma contrattuale è il lavoro autonomo occasionale ex art. 2222 del Codice Civile (prestazione autonoma, con lavoro prevalentemente proprio e senza vincolo di subordinazione, resa in via occasionale da soggetto sprovvisto di partita Iva, dietro corrispettivo con ricevuta e ritenuta d’acconto del 20%). Le attività saranno svolte con mezzi propri, inclusi quelli per il trasporto. Saranno forniti tablet o altri strumenti nel caso siano consegnati dall’Istat al Comune. Gli incaricati presteranno attività presso il domicilio delle famiglie selezionate residenti a Cremona; presso l’Ufficio Comunale Censimento (Ucc); presso altri eventuali uffici decentrati dell’Ucc situati nel territorio comunale.

© Riproduzione riservata
Commenti