Commenta

Sostegno all'iniziativa del
Comitato No Autostrada
Cremona-Mantova e Ti-Bre

Lettera scritta da Sinistra per Cremona-Energia Civile

Sinistra per Cremona – Energia Civile, come già più volte dichiarato in precedenti interventi sul tema del collegamento Cremona-Mantova, da ultimo anche rispondendo al questionario distribuito durante la campagna elettorale delle ultime elezioni amministrative dalle associazioni e movimento ambientalisti presenti nel territorio e riunite nel coordinamento denominato “Stati Generali dell’ambiente e della salute” si dichiara convinta che la soluzione del problema del collegamento tra Cremona, Mantova e Brescia debba passare attraverso il raddoppio e il potenziamento della linea ferroviaria per il trasporto di merci e persone; soluzione che alleggerirà il flusso di mezzi pesanti l’attuale strada provinciale che, con adeguati interventi di riqualificazione nei tratti più sensibili, consentirà collegamenti veicolari più rapidi e meno impattanti per l’ambiente e per le popolazioni che vivono lungo il suddetto asse stradale.

Dobbiamo lavorare certamente per togliere Cremona dall’isolamento per mancanza di infrastrutture che, per scelte regionali, hanno abbandonato a sé stesso il sud della Lombardia.
E’ necessario adottare un approccio integrato ferrovia/gomma e agire in entrambe le direzioni perché Cremona e Mantova meritano una infrastruttura adeguata,  Riteniamo assolutamente prioritario che Regione Lombardia proceda con gli investimenti promessi sulle linee ferroviarie e che l’attuale Governo sblocchi fondi già stanziati.

Gli studi sui flussi di traffico e sulla sostenibilità economica dell’opera autostradale, che a nostro avviso non risolverebbe il problema della viabilità dell’attuale SP10, forniscono indicazioni chiarissime sull’inutilità di tale opera pubblica, i cui costi dovrebbero essere sopportati prevalentemente dal pubblico, drenando importantissime risorse indispensabili per la manutenzione e la riqualificazione della rete stradale esistente nel territorio.

© Riproduzione riservata
Commenti