Commenta

Burattini d'estate, il 7 agosto
chiude la XIX edizione con
'Fagiolino asino burattino'

Mercoledì 7 agosto secondo ed ultimo spettacolo, al Museo della Civiltà Contadina ‘Il Cambonino Vecchio’ (viale Cambonino, 22), della XIX edizione della rassegna Burattini d’Estate, iniziativa realizzata dall’Associazione Culturale EmmeCi di Massimo Cauzzi, che ne cura la direzione artistica, con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Cremona. Come avvenuto la scorsa settimana, il Museo aprirà in via straordinaria alle 19.30 per un laboratorio di costruzione di burattini con Siria e Massimo, seguito da un ricco spuntino a base di pane e salame con dessert offerti dagli sponsor della rassegna.

Alle 21.30 lo spettacolo Fagiolino asino burattino di e con Mauro Monticelli e Fabio Pignatta, famiglia d’arte, conosciuta dal 1979 come Teatro del Drago. Fagiolino asino burattino è uno spettacolo di genere popolare e tradizionale, sia per l’impatto visivo che richiama un decadente circo ottocentesco, sia per la sgangherata struttura scenica e coreografica di disorganizzati guitti ed artisti ambulanti. La comicità semplice ed immediata è uno degli elementi costanti che lega i tre differenti generi che lo scandiscono: il teatro dei burattini, l’arte antica del cantastorie, la giocoleria degli artisti di strada. In scena Giorgino Zambutèn, un po’ mago e strolg (astrologo) che cerca di vendere le sue pozioni magiche aiutato dal servo Brasula, anche detto Verruca, improbabile acrobata.

Al termine dello spettacolo gran finale con la Tombolaia, per condividere tutti insieme un gioco della tradizione e vincere i premi messi a disposizione dagli sponsor che sostengono la rassegna. L’ingresso è gratuito.

© Riproduzione riservata
Commenti