5 Commenti

Gravissimo incidente sul
lavoro: muore Alessandro
Rosi, grave il collega 54enne

Brutto infortunio sul lavoro nella mattinata di venerdì sul piazzale dell’acciaieria Arvedi, dove un operaio di 54 anni è morto e sembra che un altro sia rimasto ferito gravemente.

L’incidente, nel quale ha perso la vita il fiorentino Alessandro Rosi, 45 anni, ed è rimasto ferito Lorenzo Tamarindo di 54, è accaduto durante lo scarico di una trave da un mezzo speciale tramite l’utilizzo di due gru.

Sul posto sono subito intervenuti i vigili del fuoco, la polizia e il personale del 118. Il ferito è stato portato in codice rosso all’ospedale di Cremona. I due eran dipendenti di una ditta esterna che stava lavorando sul piazzale.

Le cause dell’incidente sono in via di accertamento da parte delle autorità preposte, a l’azienda ha assicurato la massima collaborazione. “Ai familiari della vittima le condoglianze ed il cordoglio dell’Azienda, che segue con attenzione l’evolversi del quadro clinico del conducente ferito” si legge in una nota dell’Acciaieria.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • nessuno

    Ultimamente sarebbe il caso di sottoscrivere una polizza sulla vita prima di andare a lavorare dal cavaliere…

    • Che Guevara

      hai Perfettamente ragione

  • Violetta Dellachicca

    troppi incidenti……qualcosa non va

    • Che Guevara

      Quello che non va è la gestione dei compiti dentro in azienda è la mancanza di misure di sicurezza. Sia la sicurezza che i rischi ad oggi nel 2019 si può misurare e ridurre usando le regole, ma le regole NON esistono li dentro. Ciascuno fa un può come li pare senza sapere che l’azienda in prima persona DEVE garantire il ritorno a casa !!!

  • Che Guevara

    Io quando ho denunciato le scarse misure di sicurezza sia alle autorità competenti che alla direzione aziendale di questaAcciaieria l’azienda ha risposto Licenziandomi, ma non finirà qui.La sicurezza in questa azienda non è assolutamente gestita come si deve, si va dall’ inerzia e sulla fortuna.