2 Commenti

Dal Brasile leggo il caso
delle fontane cremonesi:
un peccato lasciarle così

Lettera scritta da Diogo Marques de Almeida

Signor direttore,

mi chiamo Diogo, sono brasiliano, nato a Rio de Janeiro, ma vivo a Porto Velho, una capitale di Stato nel nord del Paese, nella foresta Amazzonica, a causa del mio lavoro. Siccome sono um apassionato dell’Italia, leggo spesso i giornali italiani.

Questa lettera è una richiesta di aiuto: ho letto della situazione della Fontana di Piazza Cadorna. Questo caso di abbandono mi ha lasciato molto sorpreso. Le immagini di questo posto nelle condizioni odierne sono brutte. Non si può lasciarlo così! Si vedono solo i piccioni che sguazzano nella poca acqua ferma rimasta sul fondo della vasca già piena di sporcizia. Prima il paesaggio era molto diverso. Sono deluso poiché la Fontana pare essere stata abbandonata per l’incuria delle amministrazioni scorse, ma anche dell’attuale. Il sindaco deve entrare in campo e trovare qualcuno che possa ripararla subito.

In Brasile è piuttosto comune vedere i monumenti storici ed anche quelli culturali in situazione di abbandono. Questo tipo di cosa ci accade perché i brasiliani non valorizzano la loro cultura e, generalmente, nemmeno conoscono la loro storia. L’Italia invece ha una storia di tutto rispetto e un patrimonio storico e culturale di cui si è presa cura con tanto affetto. L’Italia è la culla dela civiltà moderna e, di conseguenza, ha i più bei monumenti al mondo.
Insomma, gli abitanti di Cremona ed i suoi visitatori chiedono che si intervenga.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Sbirulino19

    Con tutto il rispetto per l’opinione del Signor Diogo, la fontana di Piazza Cadorna non credo rappresenti in nessun modo un patrimonio storico e culturale, ma sono d’accordo quando dice che gli amministratori devono comunque tenere in ordine la città che gli elettori hanno loro consegnato.

  • Marco

    L’Amazzonia brucia e questo qua si preoccupa di una fontana di provincia spenta in estate. Vabbeh, meritiamo l’estinzione.