5 Commenti

Caccia al via dal
15 settembre: ecco
il calendario venatorio

E’ stato reso noto nelle scorse settimane il calendario venatorio per la stagione di caccia 2019/20, che prenderà il via il 15 settembre. Nello specifico, in provincia di Cremona sarà possibile cacciare la minilepre (Sylvilagus floridanus) dal 15 settembre al 30 dicembre 2019, per un numero totale di due capi al giorno come massimo. Lo stesso vale per la caccia al coniglio selvatico (Oryctolagus cuniculus). La pernice rossa e la Starna potranno essere cacciate dal 15 settembre all’8 dicembre, sempre con limite di due capi giornaliero.

Per alcune specie, come la starna c’è la possibilità di una chiusura anticipata su richiesta formale e motivata tramite monitoraggio degli Ambiti territoriali di caccia. Stessa prescrizone per la lepre comune, che si potrà cacciare dal 15 settembre all’8 dicembre, massimo un capo al giorno. Per quanto riguarda il fagiano, sarà possibile cacciarlo dal 15 settembre al 30 gennaio 2020 con due capi giornalieri massimo. Infine la volpe: il periodo è quello che va dal 15 settembre al 30 gennaio 2020, per un massimo di 2 capi giornalieri.

Il Decreto prevede l’attività di addestramento e allenamento dei cani nel periodo che va dal 17 agosto al 12 settembre, per 5 giorni alla settimana. Tra le altre disposizioni, la caccia vagante nel periodo dal 15 settembre al 1º ottobre sarà consentita solo nelle giornate di mercoledì, sabato e domenica con chiusura alle ore 12. Dopo tale orario si potrà cacciare solo la fauna migratoria, senza cani e in appostamento temporaneo. Dal 9 dicembre sarà vietata la caccia con cane da seguita per consentire catture e immissioni della lepre comune. Dal primo gennaio 2020 la caccia vagante, anche con i cani, sarà consentita esclusivamente nelle paludi ed entro 50 metri dalle rive di stagni, laghi, fiumi e canali.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Angelo Dellamorte

    Uccidere per divertimento. Come siamo piccoli di cervello. Ma non possono andare al lasergame sti pseudo cacciatori?!?

  • ciclo-pe

    Pantera stai attenta! E attenzione a tutti quelli che frequentano le ciclabili o i sentieri lungo il Po. Anche se c’è il Parco del Po con alcuni divieti, non c’è quello di cacciare e disseminare pallini di piombo nell’ambiente. Poi sai che impresa sparare alle mini lepri!

  • Gemelli

    Possibilmente lontani da case visto l’esperienza …..

  • MarcoDesmo

    Ma nel 2000 passato esistono ancora i cacciatori? E non tirate fuori la scusa di vivere la natura! Sparate al vostro, di uccello! E fatevi una passeggiata in campagna con il cane…. ma senza fucile!

  • Illuminatus

    Negli ultimi giorni ho visto un orso, diversi daini, otarie e perfino un leone di montagna. Una meraviglia… da guardare, non da uccidere.