Commenta

Poliziotti colgono di sorpresa
aspirante suicida nella propria
abitazione e lo salvano

Tentativo di suicidio sventato – purtroppo non il primo caso in questa estate – la scorsa notte a Cremona, da parte di due agenti della Volante che sono riusciti ad intercettare un uomo di 49 anni nella propria abitazione, appena in tempo, prima che commettesse il gesto estremo. La pattuglia è intervenuta mentre l’uomo era in contatto telefonico con la centrale operativa della Questura da dove un agente gli stava parlando per dissuaderlo. L’abitazione era stata rintracciata seguendo le celle telefoniche, dal momento che il 49enne non aveva voluto fornire né le generalità né l’indirizzo. Una volta individuata la strada e il condominio, e mentre dalla questura si cercava di prendere tempo colloquiando con l’uomo, i poliziotti lo hanno visto attraverso una porta a vetri mentre parlava al telefono. Accanto a sé aveva due coltelli. Hanno quindi scardinato la porta e si sono introdotti nell’appartamento, cogliendo di sorpresa l’uomo, che in passato aveva già manifestato segni di disagio. E’ stato quindi trasportato in ospedale per gli accertamenti del caso. La pattuglia era stata dirottata su questa emergenza mentre stava controllando una coppia 30 e 26 anni trovata in via Cesari tra la mezzanotte e l’una in atteggiamento sospetto. Nello zaino della donna sono state trovate dosi di droga per uso personale ed è quindi scattata la segnalazione alla Prefettura. g.b.

© Riproduzione riservata
Commenti