11 Commenti

Cremona e la sua
liuteria protagonisti
sulla rivista 'The Strad'

Cremona e il Distretto culturale della liuteria sempre più presenti sulla stampa internazionale, riconoscimento del grande lavoro svolto sino ad oggi per la valorizzazione della peculiarità della nostra città. Un’uscita speciale della prestigiosa rivista the Strad sarà dedicata a Cremona. In questo numero, in distribuzione dal 18 settembre, ampio spazio sarà dedicato ai risultati ottenuti dal Distretto della liuteria, alle sinergie attivate tra le varie Istituzioni cittadine, scuole e Fondazioni per salvaguardare il violino tradizionale artigianale di Cremona, lo studio e la ricerca continua sugli strumenti ad arco, per garantire a chi viene a Cremona per studiare liuteria o per affinare le proprie capacità possa ricevere una formazione di altissima qualità e ai liutai occasioni uniche di ricerca e approfondimento di conoscenza. In questo numero speciale di the Strad inoltre vi sono un intervento del Sindaco Gianluca Galimberti e un’intervista a Virginia Villa, direttore del Museo del Violino.

Ma continua anche la eco di eventi importanti avvenuti in città. Ampio spazio infatti viene dato dal Regional Bureau for Science and Culture in Europe dell’UNESCO, attraverso i suoi canali di informazione, al meeting tenutosi a Cremona dal 16 al 18 giugno, la XIII riunione annuale della Rete di esperti sul patrimonio culturale immateriale nel sud-est Europa. In quell’occasione il caso studiato fu Cremona e ciò che in proposito si sta facendo per la salvaguardia del “Saper fare liutario cremonese”. I lavori, grazie alla preziosa collaborazione dei partner del Distretto Culturale della Liuteria, si sono svolti in varie sedi cittadine, valorizzando così tutta la città: Museo del Violino, Palazzo Raimondi, sede del Dipartimento di Musicologia e Beni Culturali dell’Università di Pavia, e Palazzo Pallavicino-Ariguzzi, sede della Scuola Internazionale di Liuteria.

“Cremona e il suo Distretto culturale della liuteria sono davvero un’eccellenza mondiale – dichiara il Sindaco Gianluca Galimberti – Quanto fatto e quanto si sta facendo è un caso emblematico che viene studiato e presentato a livello internazionale come esempio di buona pratica. Il sapere fare liutaio è il nostro patrimonio e se la conoscenza dei nostri maestri liutai aumenta, il sistema diventa più forte anche da un punto di vista della competizione internazionale. Il Distretto della liuteria è il luogo in cui la conoscenza cresce e può crescere ancora di più come in nessun altro posto al mondo.”

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Illuminatus

    Il supplemento cremonese de The Strad esce ogni anno per MondoMusica da almeno un decennio. Sempre, peraltro, con le stesse interviste.

    • Angelo Dellamorte

      Faranno copia e incolla?
      Cremona Musica punto di riferimento mondiale… ed è a Cremona. incredibile. Bello!!!

      • Illuminatus

        Così bello che i liutai cremonesi lo boicottano in massa. Perché? Si informi.

        • Angelo Dellamorte

          Dove posso informarmi?

        • Angelo Dellamorte

          Al mondo un altro evento così non esiste. Come mai viene boicottato?

          • Illuminatus

            Non è vero che è un evento unico, tutt’altro. Ci sono altre fiere simili ma molto più importanti: Francoforte, Shanghai, Tokyo, Los Angeles sono le principali. E molti liutai cremonesi ci vanno.

            Non posso sbilanciarmi pubblicamente sulle cause della disaffezione del nostro comparto d’eccellenza nei confronti di Mondomusica, ma forse lo vorrà fare qualche commentatore di CremonaOggi che è del settore.

          • Angelo Dellamorte

            grazie per la spiegazione. Però, da quel che ho capito, altre manifestazioni non sono specializzate come quella di Cremona. Cioè ci sono strumenti ti tutti i tipi non solo liutera di alta gamma. Ma forse mi sbaglio. Non conosco bene l’argomento. Vediamo se qualcuno ci darà maggiorni informazioni.

          • Illuminatus

            Un tempo Mondomusica era come dice lei, infatti era nata grazie proprio ai liutai. Provi a sentire un ex-espositore e probabilmente le sarà svelato tutto.

          • Angelo Dellamorte

            c’è qualche ex-espositore che mi spiega?

  • Sbirulino19

    Quanta aria fritta.

    • Angelo Dellamorte

      Cosa avrebbero dovuto dire?