Un commento

Violenza e maltrattamenti
in famiglia: due
uomini denunciati

Altri episodi di violenza in famiglia si sono verificati nelle scorse settimane in provincia di Cremona. Due gli uomini finiti nei guai, uno di Pizzighettone e uno di Soresina, per aver usato violenza verso le rispettive mogli.

A Pizzighettone la vicenda riguarda una donna di 38 anni, che da marzo 2018 è stata vittima di continue minacce e violenze da parte del marito, di un anno più vecchio di lei e imprenditore edile. La donna ha subito nel tempo percosse in varie parti del corpo, tanto che recatasi in ospedale a Cremona è stata giudicata guaribile in sette giorni. Ma soprattutto, numerose sono state le minacce e le violenze psicologiche, che la donna si è sentita rivolgere per mesi in seguito alle sue rimostranze per i continui tradimenti del marito.

A Soresina invece la vittima è una donna di 55 anni, presso la cui abitazione sono intervenuti i Carabinieri del posto, allertati per una lite. In questo caso il maritom un operaio di 54 anni, l’aveva aggreita colpendola al volto con un pugno. Anche in questo caso la donna è stata portata presso il pronto soccorso, dopo aver riportato un’ematoma all’occhio e una contusione nello zigomo. Anche in questo caso si è trattato di un episodio che era solo la punta dell’iceberg: secondo quanto ricostruito dagli uomini dell’Arma, i maltrattamenti, per motivi di gelosia, si protraevano dal 1985 e spesso si erano verificati anche davanti ai figli della coppia, oggi ormai adulti.

Entrambi gli uomini sono stati denunciati per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Chicca

    Solo denunciati ??? Quindi liberi di farlo ancora !