Commenta

CorriCri Colors, domenica
15 torna la corsa colorata
della Croce Rossa

L'edizione 2018 della corsa

Dopo il successo dell’edizione dello scorso anno, domenica 15 settembre prenderà il via la terza edizione della “CorriCRIColors”, manifestazione di sport e solidarietà organizzata dal comitato cremonese della Croce rossa Italiana.
L’edizione 2018, la seconda per la città del Torrazzo, aveva registrato quasi 1000 partecipanti e diversi spettatori che incuriositi avevano seguito l’arcobaleno di colori dipanarsi per le vie del centro. Si tratta di una corsa non competitiva di 5 km aperta a tutti, giovani e adulti, ma anche bambini e diversamente abili; si può correre o camminare, ciò che conta è muoversi con il sorriso e un preciso obiettivo: raccogliere fondi per le attività del Comitato territoriale della Croce Rossa a tutela dei più vulnerabili.
L’appuntamento è per domenica 15 settembre alle ore 10 in Largo Boccaccino. Lungo il percorso, ad ogni chilometro, il serpentone dei partecipanti attraverserà le postazioni da cui i volontari CRI lanceranno polveri dai toni vivacissimi. I pigmenti utilizzati sono certificati anallergici, lavabili, commestibili, 100% naturali, già testati in Italia in occasioni analoghe. Gli animali non sono ammessi alla gara.

Una buona azione divertendosi in compagnia, alla quale è possibile iscriversi presso:
Tutto di Corsa: via Castelleone n°36 Cremona
Caffè in Piazza: Piazza Stradivari n°10 Cremona
Fratello Sole: Via Mercatello, 9 Cremona
CMP: Corso Campi, 64 Cremona
Bar Nuovo Sole, Viale Po, 21 Cremona

Sarà possibile effettuare l’iscrizione anche il giorno stesso della corsa, a partire dalle ore 8.45, presso gli apposite gazebi in largo Boccaccino
Per eventuali necessità di informazioni è attivo l’indirizzo email: corricricolors@gmail.com

Il termine della corsa è previsto per le 12:30 sempre in Largo Boccaccino, lo scorso anno il più veloce aveva tagliato il traguardo in 29 minuti e ora si attende di scoprire il record 2019, con la certezza che a vincere sarà naturalmente la solidarietà.

© Riproduzione riservata
Commenti