26 Commenti

Nuova staccionata al laghetto
della pista ciclabile: l'iniziativa
di Cittadini per Passione

Mercoledì pomeriggio, i volontari di Cittadini per Passione sono tornati in azione in città. Dopo l’iniziativa alla scuola del Boschetto, sono intervenuti presso il laghetto nell’anello ciclabile del parco al Po. Obiettivo: rimuovere la vecchia staccionata in legno per far posto alla nuova recinzione che sarà posizionata nei prossimi giorni con la collaborazione del Comune di Cremona.
Sarà in ferro, come nel resto del parco, di colore verde e garantirà più sicurezza.

Partendo da un’idea di alcuni volontari nata qualche mese fa e grazie alla società privata Phoenix servizi che donerà 72 metri lineari di recinzione al Comune di Cremona, si completerà la riqualificazione all’interno dell’anello verde Po.

“La nostra volontà – commentano i volontari – è continuare nei prossimi anni a realizzare piccoli e grandi interventi  a favore della città. Desideriamo collaborare con tutti ed essere, oltre a un valore aggiunto, anche punto di riferimento per cittadini che volontariamente e gratuitamente intendono attivarsi per il bene comune. Con questo spirito propositivo, costituiremo a breve un’associazione di volontariato apartitica, che si occuperà di diversi temi (ambiente, mobilità, rigenerazione urbana, cultura), organizzerà iniziative e sarà  aperta al confronto e al dialogo con le tante realtà presenti in città”.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • antonio1956

    Per svolgere lavori del tipo rappresentato in fotografia è necessario indossare appositi DPI (dispositivi di protezione individuale) anche in ambito volontariato. La maglietta indossata non sembra un indumento idoneo a questi lavori, allo stesso modo le scarpe da ginnastica e le mani nude. Stupisce che i volontari pubblicizzino anche con tanto di foto questa attività.

    • Sbirulino19

      Speriamo che l’ispettorato del lavoro veda la foto.

      • Angelo Dellamorte

        E speriamo venga a trovarvi

        • Sbirulino19

          Io sono a posto , e non ho nulla da temere.

          • Angelo Dellamorte

            Non ho dubbi.

    • Angelo Dellamorte

      Gné gné gné.

      • Mirko

        Ma te sei normale?

        • Angelo Dellamorte

          Credo di no. Spero di no. Se stabiliamo che voi siete la normalità di certo non sono normale.

          • rebelot

            Concordo con Dellamorte. Proprio perchè per ogni minimo lavoro c’è da seguire a volte inutili normative che in Italia non si sistema mai nulla! Pochi fronzoli per cortesia e complimenti ai volontari!!!

          • antonio1956

            Come a Pavia, stamane ?

          • rebelot

            Ehhh. com’è bello aggrapparsi alle normative …. “Io questo non lo faccio perchè non è di mia competenza” oppure “Ahhhh, la legge dice così e quindi…” oppure, “Ma perchè devo farlo io? Ci deve pensare il comune/Provincia/Regione/Stato a farlo” E quindi nessuno fa nulla e le cose vanno a catafascio.

            Provi a fare un po’ di volontariato anche lei e vedrà che cambierà certe sue idee.

            P.S. I poveri lavoratori di Pavia NON ERANO VOLONTARI!

          • antonio1956

            E’ fuori tema: prima delle normative c’è il buon senso ed evidentemente ce n’è poco nella fotografia. Il volontariato c’entra nulla, anzi ben venga. Comunque sto ancora aspettando la risposta in dialetto. Per finire, il volontariato, come la carità cristiana a suo tempo mi dissero che si fa in silenzio senza slogan e appartenenze varie; la foto di gruppo con decine di kg sulle spalle alla “braccio di ferro” potevano risparmiarsela e fa capire che da quelle parti gira poco cervello.
            Forse ho fatto volontariato ben prima di lei e se lo faccio adesso non lo faccio certo indossando una maglietta sponsorizzata e non lo sbandiero ai quattro venti.
            Se vuole continuare la discussione sono ancora disponibile, anche in dialetto.

          • rebelot

            Non voglio continuare una futile discussione. Devo dirle però che non sono d’accordo con lei in merito alla foto ed alla pubblicità “occulta” sul volontariato. Sono del parere che a far quelle che si definiscono “buone azioni” come la carità cristiana o il volontariato è giusto che vengano viste e pubblicizzate. Perchè serve per dare una piccola scossa all’assonnata ed apatica cittadinanza.
            Ogni cosa è costruttiva, se affrontata nella giusta maniera. Magari anche questa discussione, che magari viene vista da qualcuno che gratuitamente regalerà i DPI ai volontari. Chissà, magari lo stesso comune…
            Siamo persone intelligenti, affrontiamo ogni cosa a mente aperta e col sorriso.

            La risposta in dialetto? “Seguta mia!!!” ^_^

          • antonio1956

            Per me non è una futile discussione: pareri diversi. I DPI li possono acquistare i volontari ma forse li hanno già e non li hanno usati.
            Non credo alla sua riposta in dialetto, avevo fatto un solo intervento, guardi bene. “Seguta mia” lo doveva dire a qualcun altro dei commentatori. Saluti.

          • rebelot

            Vabbè, arrisentirci.. Apra la mente qualche volta. E’ ancora in tempo.

          • antonio1956

            ??

          • antonio1956

            Ripensandoci mi è venuto un dubbio: è lei uno dei due volontari in fotografia ?

          • antonio1956

            Sono sufficienti i guanti e scarpe adatte e meno pubblicità sulle magliette. Inutili normative ? Lo vada a dire ai parenti dei morti sul lavoro. Sono in attesa della risposta in dialetto.

          • antonio1956

            Qui sopra nell’articolo c’è scritto confronto e dialogo. Vuole parlarne in dialetto ? Me sunti prunt.

          • Orto

            Volontari + DPI. Sarebbe un binomio perfetto. Un bell’esempio. E c’è estremo bisogno di entrambi.

          • Angelo Dellamorte

            Beh ma non lo capiscono. Fanno solo gné gné gné e piagnucolano facendosi forza tutti insieme facendo gné gné gné

    • rebelot

      le risponderei in dialetto..

      • antonio1956

        Prego.

      • antonio1956

        Ho capito, coda di paglia ? Comunque, buona serata.

  • Mirko

    Ormai per vedere i risultati, in ogni campo, si ricorre al volontariato.
    Comunque bravi

  • antonio1956

    Umberto Eco, per certi versi, aveva ragione.