Un commento

Altro caso di maltrattamenti
in famiglia: 53enne ludopatico
aggredisce l'ex moglie

Un’altra violenza contro una donna in città. Un operaio 53enne, nato in Albania e residente in città, è stato denunciato per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali nei confronti dell’ex moglie, una 44enne anch’essa di origine albanese. I carabinieri hanno infatti accertato che l’uomo, nonostante fosse separato dalla donna, conviveva ancora con lei in via Bergamotti. A seguito di una discussione, scaturita per un ammanco di denaro, verosimilmente prelevata da un nascondiglio in casa, del quale l’operaio era stato additato come responsabile, il 53enne ha quindi afferrato l’ex moglie per le braccia, strattonandola ripetutamente e scaraventandola violentemente contro l’armadio e colpendola più volte alla testa. La vittima ha riportato lesioni successivamente accertate presso il pronto soccorso dell’ospedale di Cremona. Gli accertamenti dei Carabinieri hanno permesso di acclarare che il motivo di tali maltrattamenti sono da ricondurre alla ludopatia del 53enne. Si tratta dell’ultimo caso di violenza domestica, un fenomeno che meno di una settimana fa era stato denunciato dal procuratore Roberto Pellicano (leggi qui l’articolo).

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Angelo Dellamorte