Ultim'ora
Commenta

Gioco d'azzardo,
nel 2019 già
elevate 28 sanzioni

Sono stati 93 i controlli fatti da inizio 2019 dalla Polizia Locale di Cremona relativamente al problema del gioco d’azzardo, di cui 28 finiti in altrettante sanzioni: 17 per mancato rispetto dell’ordinanza del sindaco in materia di orari di accesso al pubblico, 16 per mancato agggiornamento della formazione obblicatoria per gli esercenti e cinque per omessa sorveglianza: in quest’ultimi casi era stata accertata l’assenza del gestore. Nel 2018, invece, i controlli sono stati complessivamente 148, dei quali 27 finiti con sanzioni per mancato rispetto degli orari di accesso degli utenti.

Questi i dati trasmessi dall’assessore alle Politiche Sociali Rosita Viola in risposta all’nterrogazione scritta presentata dal consigliere comunale Luca Nolli sull’applicazione del Regolamento inerente il gioco d’azzardo. Una piaga che non accenna a diminuire, tanto che il numero dei giocatori continua a crescere, e la gestione di questo tipo di esercizi commerciali è facile bersaglio di organizzazioni criminali.

“Complessivamente i controlli non hanno per ora evidenziato dituazioni di criticità riguardo alla presenza di locali oscurati, tuttavia la Polizia locale intensificherà l’attività di ricognizione in ordine all’eventuale presenza di oscuranti sulle vetrine” spiega Viola. Tra le attività messe in campo ai fini del contrasto, “la polizia locale ha partecipato attivamente alla realizzazione del progetto Gioco Sapiens e sono state organizzate iniziative formative” sottolinea ancora l’assessore. E ancora, il corso su ‘Il gioco d’azzardo fra ludopatia e infiltrazioni criminali’.

lb

© Riproduzione riservata
Commenti