Commenta

Oltre il Giardino: sabato 12
ottobre concerto di Mousiké
e apericena al Bon Bistrot

Varca i confini locali il progetto Oltre il Giardino, iniziativa di rigenerazione urbana promossa da Fondazione Città di Cremona, Consorzio Il Sol.co Cremona e Cremona Solidale per rendere sempre più attraente lo spazio verde tra via 11 febbraio e via Bonomelli: uno spazio di inclusione che sta permettendo e permetterà sempre più a molte persone di incontrarsi e conoscersi, superando le barriere generazionali.
 Per arricchirlo ancora di più servono risorse e per questo è stata lanciata una raccolta fondi che oggi può contare su un nuovo contributo: la Fondazione ha infatti aderito al bando “Sostieni cultura” di Fondazione Ganassini, che prevede una dimensione social. Basta mettere un semplice “like” al progetto, cliccando sul link https://www.ganassinisocialresponsibility.com/progetto2019/43: tanti più like saranno totalizzati, tante più possibilità ci saranno di aumentare le potenzialità del giardino, pubblico e aperto durante le ore diurne.
E per vedere di persona che cosa sta nascendo in questo quartiere nel cuore di Cremona, c’è una grande occasione di festa sabato 12 ottobre, a partire dalle 16, con il concerto dell’orchestra giovanile Mousiké diretta dal maestro Gianluigi Bencivenga nella Chiesa di S.Maria Maddalena e a seguire, attraversando il giardino, con le degustazioni e l’apericena di Bon Bistrot, presso Civico 81. Si potranno degustare ortaggi e frutti di stagione sia freschi che sotto forma di preparazioni provenienti dai campi di Rigenera, l’esperienza di agricoltura sociale della cooperativa Nazareth attiva già da alcuni anni e che annovera tra i propri prodotti i “Buoni di Cà del Ferro”, con il coinvolgimento di alcuni detenuti.
Ma sono tante le novità che verranno illustrate tra un assaggio e l’altro. Già ora Rigenera vende i propri prodotti nei mercatini rionali (il lunedì presso il seminario, il mercoledì presso la comunità psichiatrica di viale Po, il giovedì a Cremona Solidale) ma sta anche per partire il servizio di consegna a domicilio, con un ulteriore occhio alla sostenibilità perchè i trasporti avverranno con una cargo bike attrezzata. E poi: il frutteto di piccoli frutti come more lamponi, mirtilli che sta dando i primi, succulenti risultati e i progetti di ‘ortoterapia’ che fanno della coltivazione della terra un utile modalità per impegnare corpo e mente. Proprio nel giardino di via 11 febbraio ci sono appositi spazi destinati agli orti che attendono solo di essere coltivati dai residenti e dagli utenti del centro diurno.
Per prenotarsi all’apericena al Bon Bistrot: https://forms.gle/Q8x97i2MEsyqaYTF8

© Riproduzione riservata
Commenti