Commenta

Commissioni comunali, ecco
presidenti e componenti. La
Vigilanza al leghista Burgazzi

E’ iniziato oggi pomeriggio il percorso di insediamento delle commissioni consiliari permanenti con l’elezione dei presidenti e dei vice presidenti. A Palazzo Comunale, alle 17.30, si sono riuniti dapprima i consiglieri che fanno parte della Commissione consiliare Cultura (Franca Zucchetti, Elisa Chittò, Francesca Fulco del Partito Democratico, Letizia Mauricette Kakou di Fare Nuova La città – Cremona Attiva, Lapo Pasquetti di Sinistra per Cremona – Energia Civile, Simona Sommi e Giuseppe Arena della Lega – Lega Lombardia Salvini Lombardia, Saverio Maria Simi di Forza Italia, Maria Vittoria Ceraso di Viva Cremona, Luca Nolli del Movimento 5 Stelle e Marcello Ventura del Gruppo Fratelli d’Italia – Sovranisti Conservatori).

A seguire, alle 18, è toccato ai componenti della Commissione consiliare Territorio (Santo Canale, Livia Bencivenga e Stella Bellini del Partito Democratico, Marco Loffi di Fare Nuova La città – Cremona Attiva, Alessandro Fanti e Roberto Chiodelli della Lega – Lega Lombardia Salvini Lombardia, Federico Fasani di Forza Italia, Maria Vittoria Ceraso di Viva Cremona, Luca Nolli del Movimento 5 Stelle e Marcello Ventura del Gruppo Fratelli d’Italia – Sovranisti Conservatori).

Alle 18.30 è stata infine la volta dei membri della Commissione consiliare Ambiente (Giovanni Gagliardi, Nicola Pini, Paola Ruggeri del Partito Democratico, Cinzia Marenzi di Fare Nuova La Città – Cremona Attiva, Alessandro Fanti e Roberto Chiodelli della Lega – Lega Lombardia Salvini Lombardia, Federico Fasani di Forza Italia, Maria Vittoria Ceraso di Viva Cremona, Luca Nolli del Movimento 5 Stelle e Marcello Ventura del Gruppo Fratelli d’Italia – Sovranisti Conservatori).

Come da regolamento, a dirigere i lavori, in prima battuta, è stato, per tutte e tre le commissioni, Paolo Carletti, presidente del Consiglio comunale. Dopo le informazioni di carattere procedurale, si è passati alle votazioni a scrutinio segreto in base alla consistenza dei gruppi, al termine delle quali sono risultati eletti quali presidente e vice presidente della Commissione consiliare Cultura Franca Zucchetti (Partito Democratico) e Simona Sommi (Lega – Lega Lombardia Salvini Lombardia); Stella Bellini (Partito Democratico) e Federico Fasani (Forza Italia) per la Commissione consiliare Territorio; Giovanni Gagliardi (Partito Democratico) e Alessandro Fanti (Lega – Lega Lombardia Salvini Lombardia) per la Commissione consiliare Ambiente.

Domani, martedì 15 ottobre, si insedieranno alle 17 la Commissione consiliare Sviluppo Economico e, alle 17.30, la Commissione consiliare Politiche della Persona. Infine, mercoledì 16 ottobre, dalle 17.30, si insedieranno le Commissione consiliari Bilancio, Promozione della Città e Vigilanza. Per tutte all’ordine del giorno vi è la nomina del presidente e del vice presidente.

Per la commissione Bilancio si ancora alla riconferma del capogruppo Pd in consiglio comunale Roberto Poli;  alla commissione sviluppo economico  ci sarà Santo Canale. Alle liste civiche che di recente si sono unite e che hanno sostenuto il sindaco Galimberti nella campagna elettorale vanno la commissione politiche alla persona e la promozione alla città rispettivamente a Riccardo Merli e Marco Loffi.
La commissione Vigilanza invece va ad un esponente della minoranza, non più Marcello Ventura ma il leghista, attuale commissario cittadino, Pietro Burgazzi.
Nominati anche i consiglieri che entreranno a far parte della commissione toponomastica presieduta dal sindaco e in sua assenza dall’assessore alla
cultura Luca Burgazzi. I nomi espressi dai partiti sono i seguenti Roberto Chiodelli della Lega, Federico Fasani Forza Italia, Franca Zucchetti Pd
e Lapo Pasquetti Sinistra per Cremona. Successivamente sarà pubblicato un avviso per raccogliere le candidature degli esperti di settore, si tratta di personalità che vengono scelte per professione, incarichi istituzionali o di chiara fama conoscitori della storia e cultura della città, ma anche architettura, glottologia e scienze matematiche. Una volta arrivati i curricula i 6 saranno scelti dal sindaco. In tutto la commissione toponomastica sarà composta da 10 persone più il sindaco stesso.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti