Commenta

Travolta in bici tra San
Daniele e Sospiro: muore
Serenilla Ramponi

L'incidente tra San Daniele e Sospiro

I rilievi dell'incidente tra San Daniele Po e Sospiro

Pubblicato da Cremona Oggi su Lunedì 14 ottobre 2019

E’ morta travolta da un’auto intorno alle 7 di lunedì mattina, mentre rientrava da Sospiro, dove due volte al giorno andava a trovare la sorella disabile, lungo quel rettilineo che percorreva ogni volta in sella alla sua bicicletta. Vittima dell’ennesima tragedia della strada è Serenilla Ramponi, 52 anni, residente a San Daniele. A nulla è valso l’intervento dei soccorritori del 118 e dei Vigili del Fuoco giunti tempestivamente sul posto. La bici è stata sbalzata nel fossato a bordo strada, così come il corpo della donna.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, operata dalla Polstrada di Cremona e Casalmaggiore, coadiuvati dai Carabinieri, intervenuti per i rilievi del caso, i due mezzi viaggiavano lungo la Sp33, tra San Daniele e Sospiro. Il conducente dell’auto Opel Astra, P.I, 22 anni, ha raccontato alle forze dell’ordine che la bicicletta avrebbe sbandato proprio mentre lui sopraggiungeva, e di non essere riuscito a evitarla. Gli accertamenti sono ancora in corso, per ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente.

La donna, che viveva da sola in un’abitazione di San Daniele, lascia la sorella disabile, ricoverata alla casa di riposo di Sospiro, e un’altra sorella. In paese era  molto conosciuta e apprezzata da tutti, anche per l’abnegazione con cui ogni giorno assisteva la sorella.

Laura Bosio

Fotoservizio e video Sessa

 

© Riproduzione riservata
Commenti