4 Commenti

Incidenti stradali
in aumento: la prefettura
lancia l'allarme

Incidenti stradali in aumento. A lanciare l’allarme è la prefettura di Cremona, a margine di una riunione del Comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica svoltasi nella mattinata di mercoledì, alla presenza del vice Presidente dell’Amministrazione provinciale, i vertici delle forze dell’ordine del territorio, i comandanti delle Polizie locali dei Comuni di Cremona, Crema e Casalmaggiore, nonché i rappresentanti della Direzione di Autostrade “Autovia Padane”. Presente al Tavolo anche la referente locale dell’Associazione Italiana ‘Familiari Vittime della Strada’.

Il Comitato ha quindi analizzato i dati relativi agli incidenti stradali verificatisi nel periodo intercorso dall’insediamento dell’attuale prefetto, Vito Gagliardi, ad oggi, ovvero dal 1° maggio al 30 settembre 2019, confrontandoli con i dati riferiti allo stesso periodo dell’anno 2018. Secondo le informazioni acquisite dalle forze di polizia sembrerebbe che l’eventuale aumento del numero di sinistri stradali non sia dovuto alle condizioni delle infrastrutture, ma piuttosto a comportamenti umani, in primis la distrazione alla guida.

Sulla base di questa prima analisi, è emerso come si tratti di un trend che non riguarda in modo particolare la nostra provincia, ma che investe tutto il territorio nazionale. A breve sarà anche convocata una apposita riunione dell’Osservatorio Incidentalità Stradale. Dalle analisi che saranno eseguite in sede di Osservatorio, verrà evidenziata la portata del fenomeno, delle sue cause e soprattutto degli accorgimenti che dovranno essere posti in essere per prevenire questo fenomeno così rilevante per il nostro territorio e le sue comunità.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Abiff

    Vorrei segnalare che vedo più spesso autombilisti che, fermi al semaforo, partono col rosso. Perché?

    Sicuramente c’entra la distrazione, ma molti nuovi semafori hanno il verde dei pedoni più luminoso del verde per le auto. Un esempio è all’incrocio di via del Sale/ via Giordano, direzione ospedale, che ora ha le frecce anziché il verde pieno e tondo. Inoltre, il semaforo per le auto può essere oscurato dal palo che ha proprio di fronte. Uno vede scattare il verde e parte, ma magari il verde non era per lui.

  • Bissolotti Giancarlo

    Mi fa piacere (e dispiacere al tempo stesso) che la Prefettura lanci l’allarme in merito agli incidenti stradale e alla sicurezza sulle strade però mi piacerebbe sapere perché quando il sottoscritto in qualità di Consigliere Comunale di Pizzighettone chiede di installare un speed check sulla strada provinciale che attraverso l’abitato di Regona di Pizzighettone e quando il sindaco di Castelleone Pietro Fiori chiede di installare lo stesso dispositivo sulla strada provinciale che attraverso la località Pellegra di Castelleone ci viene risposto che non è possibile farlo. Ma prevenire gli incidenti non è un dovere istituzionale? Mah!

    • Sbirulino19

      Mi perdoni, ma più che la velocità ( che comunque ha ancora la sua importanza) credo che l’aumento degli incidenti sia provocato dall’uso alla giuda di dispositivi come gli smartphone e dall’infotainment delle nuove auto.

      • Bissolotti Giancarlo

        Io ho indicato due strade precise e su quelle strade è accertato con sicurezza che il problema principale è la velocità specialmente dei mezzi pesanti poi che ci siano altri motivi ne convengo anch’io.