2 Commenti

No ai circhi con gli animali,
protesta davanti al
tendone del Millennium

Come annunciato dal tam tam sui social, gli animalisti hanno manifestato venerdì sera sul piazzale delle piscine contro il circo Millennium, al suo debutto a Cremona. Prezzi scontati di 5 euro e posti esauriti, come non ha smesso di ripetere l’altoparlante del circo per tutta la durata della protesta, una provocazione all’indirizzo dei manifestanti che a loro volta hanno gridato slogan contro lo sfruttamento degli animali. “Non solo l’abuso degli animali per scopi puramente commerciali, è ingiusto, ma anche semplicemente il loro uso”, ha spiegato una manifestante. Una protesta che non si ferma neanche davanti all’assicurazione da parte dei circensi, di avere rispettato il regolamento comunale sul divieto all’utilizzo di alcune specie animali: la pratica degli animali del circo, “anche dei pappagalli”, viene duramente contestata. “Siamo soddisfatti della partecipazione di stasera alla manifestazione  – ha spiegato un’altra attivista – ma anche della risposta che i cremonesi hanno dato al nostro appello sui canali social, con centinaia di commenti contro lo sfruttamento degli animali. Aver suscitato tante reazioni ci sembra già un risultato positivo”.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Barbara

    Sono felice drlla multa da 16.000 euro che il comune ha dato ai circensi per le massiccie affissioni abusive. Peccato che in nessun articolo, di nessuna testata, il fatto sia stato menzionato. Il circo con animali è da medioevo, nel 2019 si possono trovare alternative intelligenti per trascorrere una bella serata srnza sfruttare gli animali

    • Mirko

      Sono in pieno accordo con quello che hai scritto