Commenta

All'istituto comprensivo
Cremona Uno Mostra
su Luigi Garoli

E stata inaugurata nei giorni scorsi presso l’Istituto comprensivo Cremona Uno la mostra dedicata al pittore, scultore ed autore di importanti affreschi, specie nelle chiese della Valsassina, Luigi Garòli. L’attività rientra nella rassegna delle mostre didattiche organizzate da Anlai e Liacc-Odv. 

Nato a Cremona nel 1928 sin da giovanissimo si interessò alle arti pittoriche frequentando il Circolo Leonardo. Fu quindi allievo di Giancarlo Vitali che stava affrescando la chiesa di Pasturo in Valsassina e poco dopo iniziò a dedicarsi agli affreschi di varie chiese della zona e alle vie crucis che gli valsero segnalazioni a incarichi dalle Sopraintendenze delle Belle Arti per restauri di molte opere di notevole rilevanza. 

Trasferitosi a Milano aprì uno studio in via Mecenate e fu membro per molti anni della Permanente di Milano. E’ mancato in Valsassina a Primaluna nel 2013 dove si era trasferito dopo aver dimorato per un certo tempo a Pasturo dove aveva ultimato l’affresco ai caduti.

E’ stato molto apprezzato come scultore per le numerose via crucis in ceramica, in terracotta e in bronzo o scolpite nel legno,ma anche per molte opere come il monumento al partigiano in terracotta, per le varie sculture in legno (in particolare le sue teste di donna), o in bronzo come La folla, ed anche eseguite in cartapesta grazie alla quale espresse anche in periodi di grande difficoltà economica la sua grande arte. 

La sua evoluzione pittorica iniziata con La folla si è sviluppata nel tempo con Le vetrine, Le passanti, I cavalli, I viaggiatori e Strumenti musicali, riuscendo sempre a far emergere la sua arte con la sua particolare tecnica pittorica. La mostra resterà aperta sino al 15 novembre 2019 

Sarà organizzato anche un concorso cui parteciperanno gli studenti del complesso scolastico che ospita la mostra, che, guidati dai loro docenti di attività artistiche, presenteranno le loro opere rielaborando la tecnica del grande maestro cremonese in maniera autonoma e personale e che saranno a loro volta esposte al pubblico. 

© Riproduzione riservata
Commenti