Commenta

Col di Lana: passaggio di
consegne al comando del
131^ Battaglione "Ticino"

Oggi presso la caserma Col di Lana si è svolta la cerimonia di avvicendamento del comandante del 131^ Battaglione “Ticino”, la componente di manovra del 10° Reggimento Genio Guastatori, costituita da circa 400 uomini e donne tra ufficiali, sottufficiali e volontari, tutti militari altamente addestrati e specializzati.
Durante la cerimonia, alla presenza del colonnello, Giovanni Brafa Musicoro, comandante del 10° Reggimento Genio Guastatori, con la partecipazione dei Medaglieri e delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma, il tenente colonnello Francesco Vetere, dopo un anno di comando, ha passato le consegne al tenente colonnello Salvatore D’Angela. Vetere, nel suo discorso di commiato, ha sottolineato l’attaccamento al Reggimento che lo ha visto crescere professionalmente da giovane ufficiale ed ha ricordato le innumerevoli attività addestrative ed operative svolte nell’ultimo anno. In particolare l’impiego nell’ambito dell’operazione “Strade Sicure” e dell’operazione “Sabina”, condotte nelle “zone rosse” del centro Italia colpite dagli eventi sismici del 2016, con compiti di controllo del territorio ed interventi di messa in sicurezza e demolizione di abitazioni civili non più agibili. Nel ringraziare i numerosi ospiti intervenuti alla cerimonia, il comandante di Battaglione uscente ha ricordato il generale Marco Ciampini, già comandante del Reggimento dal 2003 al 2006, molto legato alla città di Cremona.
Il colonnello Brafa Musicoro, durante la sua allocuzione ha sottolineato il brillante operato del tenente colonnello Vetere che, nonostante gli incalzanti impegni addestrativi ed operativi, è riuscito sempre ad ottenere risultati di assoluto valore, garantendo la piena efficienza dell’unità e consolidando ulteriormente le enormi potenzialità operative dei guastatori del Battaglione “Ticino”.
Il tenente colonnello Francesco Vetere, trasferito presso il Reparto Infrastrutture di Milano, ricoprirà un incarico di responsabilità nella gestione degli immobili della Forza Armata. Per il tenente colonnello Salvatore D’Angela, nuovo comandante di Battaglione, si tratta di un gradito ritorno al 10° Reggimento Genio Guastatori, dove ha trascorso ben dieci anni, dal 2002 al 2012, durante i quali ha partecipato a numerose operazioni all’estero ad ha ricoperto gli incarichi di comandante di Plotone, Compagnia e capo Ufficio logistico. Originario di Viterbo e laureato in ingegneria civile ed in scienze strategiche, D’Angela proviene dallo Stato Maggiore dell’Esercito.

© Riproduzione riservata
Commenti