Commenta

Fuori servizio salvò anziano
da annegamento: premiato
Caporal Magg. Scelto Vitale

Nella giornata di ieri, sabato 16 novembre si è svolta a Firenze, nella cornice del salone dei Cinquecento a Palazzo Vecchio, l’annuale consegna degli ‘Scudi di San Martino’, manifestazione giunta alla sua XXXVI edizione. Nel corso della cerimonia è stato assegnato lo Scudo di Bronzo al Caporal Maggiore Scelto Sossio Vitale, in servizio al 10° Reggimento Genio Guastatori. A consegnare il premio il Generale di Divisione Pietro Tornabene, Comandante dell’Istituto Geografico Militare.

Il Graduato è stato premiato per lo straordinario atto di coraggio di cui si è reso protagonista nel luglio del 2018 quando, libero dal servizio, mentre si trovava in vacanza a Gaeta (Latina) con la propria famiglia, si accorgeva di un uomo che caduto in mare a seguito di uno scivolone sugli scogli, si dimenava faticosamente senza riuscire a venire fuori dall’acqua. Vitale resosi conto della situazione di pericolo, tra l’indifferenza dei presenti, senza indugio si tuffava in acqua portando in salvo l’anziano signore.

Ogni anno, il sabato più prossimo all’11 novembre si svolge la cerimonia solenne nel corso della quale, alla presenza di numerose autorità civili, militari e religiose, sono assegnati gli scudi d’Argento, di bronzo e gli attestati di benemerenza a persone ed Enti che si sono prevalentemente distinti in atti di generosità e solidarietà. Tra gli insigniti storici si annoverano Madre Teresa di Calcutta, S.M. Ranya al-abdulah regina di Giordania, il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco ed i Vigili del Fuoco di New York e di Chernobyl.

L’Istituto Scudi di San Martino nasce nel 1983 con precisi scopi sociali, tra i quali, incrementare gli atti di solidarietà umana attraverso la premiazione indirizzata a tutti coloro che si sono distinti per impegno, spirito di sacrificio e coraggio a favore dei più deboli, dei bisognosi e delle persone in grave pericolo.

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti