Commenta

Giornata Diritti Infanzia
e Adolescenza: facciata
Comune illuminata di blu

La Sala dei Quadri di Palazzo Comunale così gremita di bambini come avvenuto questa mattina non si era mai vista. D’altra parte oggi è una giornata speciale in quanto ricorrono i 30 anni della Convenzione Onu sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza approvata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 20 novembre 1989 e ratificata dall’Italia il 27 maggio 1991. E in occasione della Giornata Internazionale dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza la sala dove si riunisce il Consiglio comunale è stata invasa pacificamente da una rappresentanza dei bambini che frequentano le scuole primarie “Capra Plasio”, “A. Manzoni”, “Realdo Colombo” e “Trento Trieste” che hanno dato vita all’iniziativa Diamo voce ai bambini.

Ad accogliere i giovanissimi allievi il Presidente del Consiglio comunale Paolo Carletti, l’Assessore all’Istruzione Maura Ruggeri e Giuliana Guindani, Presidente del Comitato Unicef Cremona. La finalità congiunta di Comune e Comitato UNICEF era stimolare la necessità di compiere uno sforzo quotidiano e continuo per garantire i diritti dei bambini e dei ragazzi e di come sia indispensabile per questo l’apporto di tutta la comunità della quale rappresentano il vero tesoro in quanto rappresentano certamente il futuro, ma anche e soprattutto il presente.

E protagonisti di questo importante momento sono stati proprio i bambini. Sono loro infatti che, a turno, in un clima festoso e di grande voglia di stare insieme, hanno letto quanto preparato in classe insieme alle loro insegnanti proprio ispirandosi ai contenuti della Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. Un vera festa, all’insegna della creatività e dei colori dei grandi cartelli con slogan pensati per questa ricorrenza, conclusasi con la canzone Dammi il cinque eseguita dagli allievi delle classi prime della “Trento e Trieste” e composta per l’occasione. Ai bambini delle scuole primarie si sono infine uniti anche i bambini della sezione divezzi dell’asilo nido Sacchi accompagnati naturalmente dalle loro maestre.

Per ringraziare dell’ospitalità ricevuta in Comune i partecipanti hanno offerto una loro creazione, mentre oggi pomeriggio, a partire dalle 18, la facciata del Palazzo Comunale si illuminerà di blu per ricordare a tutti quanto siano fondamentali i diritti dei bambini e dei ragazzi senza alcuna distinzione di sorta. Sostenere infatti i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza significa essere consapevoli che dall’educazione di bambini e ragazzi dipende la qualità della società futura.

© Riproduzione riservata
Commenti