Commenta

Riconteggiate le schede
elettorali di Pessina:
Ester Stanga resta sindaco

Ester Stanga è stata confermata sindaco di Pessina Cremonese. La sua elezione era stata messa in dubbio dal candidato dell’opposizione, Odelio Pari, che aveva fatto ricorso al Tar chiedendo il riconteggio delle schede elettorali, in quanto la vittoria degli avversari era stata determinata da un solo voto di differenza: 181-180 (con 8 schede nulle e 17 bianche). Il ricorso aveva portato il Tar a decidere, alla fine dello scorso settembre, per il riconteggio. Ora, terminate le operazioni, è emerso che la donna, difesa dall’avvocato Antonino Rizzo, resterà primo cittadino della comunità di Pessina. “Hanno identificato due schede nulle che andavano rivalutate, ma sono state ritenute ancora nulle” spiega il legale. “Dunque il risultato rimane quello iniziale in quanto il numero dei voti è risultato corretto”.

Grande soddisfazione da parte dello stesso sindaco, Ester Stanga, che in questi mesi ha lavorato “come se non ci fosse questa incognita”. Perché il paese doveva andare avanti. “Questo successo mi permette di mandare avanti i progetti che abbiamo in campo”. A partire da quelli sulla scuola: “Abbiamo pagatoi libri alle medie e alle superiori, e abbiamo in programma l’attivazione di un doposcuola per gli alunni delle elementari. Inoltre abbiamo finanziato i progetti della scuola materna”. In primo piano anche il comparto lavori pubblici: “Abbiamo iniziato ad affrontare la questione della riqualificazione di strade e cimiteri. Possiamo fare tutto questo – conclude il sindaco – perchè gli amministratori precedenti hanno lasciato un bilancio molto buono, che ci permette di ragionare sulle cose da fare”.

lb

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti