Commenta

Fratelli d'Italia: più centri
antiviolenza donne ma anche
strutture per chi maltratta

Lettera scritta da ​Rina Daniela Maestrelli - Ref. prov. Dip. Tutela vittime della Violenza-Fratelli d'Italia

Il  Dipartimento Tutela Violenza di Fratelli d’Italia nella ricorrenza del 25 novembre, ​Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, promuove una campagna Nazionale per rafforzare non solo i centri antiviolenza ma per aumentare il numero dei centri per maltrattanti. Ci tengo a sottolineare l’importanza dei centri per il ​recupero degli uomini violenti e/o maltrattanti, come ulteriore tassello in supporto a quanto già si è fatto sull’argomento, ma che sembra esser sempre poco.

Analizzando i dati si è riscontrato che questi percorsi di sostegno e di aiuto contribuiscono a ridurre i casi di recidiva dando anche la possibilità (qualora ci siano i presupposti), ai soggetti che prendendo coscienza di condotte errate e cercano di modificarle. E’ essenziale che questi centri siano sempre più numerosi e siano resi efficaci in tutto il territorio Nazionale in modo che chi ne ha bisogno, o ​ su segnalazione o spontaneamente vi possa accedere, sperando che un individuo che compie un tale percorso non commetta mai più questa tipologia di reato. Si tratta di una svolta culturale e di approccio, finalizzata ad una presa di coscienza ​ perché la violenza sulle donne riguarda tutti e non solo le donne”.

© Riproduzione riservata
Commenti