13 Commenti

Via Sesto, traffico nel caos.
Il Comitato: 'Stop alla
massificazione della zona'

Protestano i residenti di via Sesto e del quartiere che vi sorge attorno, che dopo l’apertura della nuova area commerciale è stato letteralmente invaso dal traffico. IL SERVIZIO di Michela Cotelli.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • pionni

    Ma siamo in mano a degli incompetenti!!! Con un’area commerciale così vasta era immaginabile il caos su una viabilità progettata molti anni addietro, basata su un traffico veicolari di un solo centro commerciale il “Cremona Po”. Siamo alle solite, vedi l’anello tangenziale tronco e mai realizzato solo per partito preso, con code chilometriche tra viale Po, via Giordano e via Cadore, negli orari di punta. Cremona non si evolverà mai, queste nuove aree commerciali servono solo a far cassa con gli oneri di urbanizzazione per riempire le casse, vuote, del Comune di Cremona

    • Abiff

      Vedrai quando apre l’ex Armaguerra!!

    • Diretur

      Le uniche due città qui attorno con tangenziale ad anello sono Parma e Milano..la strada sud è un insulto a Cremona e le code chilometriche – considerando che almeno un giorno a settimana passo da lì verso le 18 – 19 – sono più che altro una leggenda metropolitana oltre al fatto che il traffico vero dura 20 minuti la mattina, 20 la sera..
      Detto questo l’area commerciale in via Sesto si poteva evitare

      • pionni

        ma un insulto a cosa?, Si vede che non giri il mondo, sei veramente limitato, basta girare l’europa per vedere cose fatte bene, che risolvono queste cose, ma dialogare con una persona così, è tempo perso, coccati la Cremona che c’è con tutti i suoi problemi per mantenere una città “disneyland” alla faccia di chi ci governa, nel piccolo e nel grande, che vergogna, io giro il mondo e spesso e volentieri mi vergogno di essere italiano…anche in Groenlandia

        • Abiff

          Condivido pienamente. Spero che Diretur non diriga davvero qualcosa.

        • Diretur

          E’ un insulto all’ultimo affaccio di Cremona al Po ed alla campagna.. per non risolvere nulla.. se giri il mondo e vedi tangenziali mi sa che giri in posti poco evoluti.. perchè anche io giro il mondo e nei posti più avanzati (mondo germanico, Scandinavia, … ) alle auto si piegano ben poco, ormai.

          • Diretur

            Ma quindi Abiff è Illuminatus!

            Fatevi un giro sull’argine o guardate San Sigismondo.. se pensate che lì si debba mettere una tangenziale che aumenta il traffico perché ne porta di nuovo, voi odiate la vostra citta.. poi vi lamentate del traffico in via Sesto

  • Abiff

    Ma vaaa, davvero???

    Dimenticavo: non è possibile, visto che la progettazione era stata fatta da tecnici laureati ed iscritti all’albo…

  • Sbirulino19

    Ma tanto ci sono 2 autobus elettrici che inorgogliscono e rallegrano, di che si lamentano?

  • ciclo-pe

    Purtroppo era prevedibile. Riprendo pari pari il commento fatto in occasione dell’inaugurazione: “Varrebbe la pena di ricordare che il piano originario prevedeva su
    queste aree destinazioni non commerciali come residenza e servizi
    pubblici anche perchè l’Iper Coop aveva di fatto saturato le
    destinazioni commerciali. Detto, fatto. Poi mi pare di ricordare che
    c’era anche il problema della congestione viabilistica che non è stato
    risolto. Chi risponderà per l’aumento della congestione viabilistica su
    un’arteria fondamentale per la mobiltà cittadina già in crisi dopo
    l’avvento dell’Iper Coop? Dovremo rivolgerci al signor Eurocommercial
    Properties N.V?”

  • Gianluca

    Città sempre meno green alla faccia delle roboanti dichiarazioni dei ns. amministratori. Ribadisco anch’io un concetto espresso qualche giorno fa: passeggiata i bici nel centro deserto, maschera antigas non appena si arriva dalle parti di Via Castelleone.

  • Teo

    Questi sono piagnistei da paesani! Io lavoro in zona e passo da via Sesto per andare a casa e tutto questo traffico non l’ho mai visto, certo se siete abituati a vivere nel deserto, 4 auto in più vi possono spaventare: quanti di voi lamentoni hanno un auto ecologica?

    • Abiff

      Il traffico cambia a seconda dell’orario. L’immissione in via Eridano da via Sesto, direzione Po, è diventato ancora più pericolosa perché la corsia di accelerazione è troppo corta e oltre c’è il muro.

      E sì, sapientone, guido una full-electric. Tu no, immagino, ma vuoi salire in cattedra lo stesso..