Commenta

Pizzighettone, apre
la terza edizione della
Mostra Presepi

Il presepe 'galleggiante' nel fossato delle ninfee

Verrà inaugurata questa mattina, domenica 8 dicembre, con cerimonia alle 11.30, la terza edizione della’Mostra Presepi nelle Antiche Prigioni’. Il Gruppo Volontari Mura Pizzighettone onlus ha voluto proseguire dal 2010 la tradizionedella Mostra Presepi nelle Mura, che aveva reso Pizzighettone negli anni Novanta famoso in tutta la Lombardia. La Mostra Presepi viene organizzata nelle Casematte della Cappella delle Antiche Prigioni del durissimo Reclusorio Militare, dove pareti e volte furono affrescate con soggetti religiosidagli stessi reclusi. Gli affreschi rappresentano le parabole del Figliol prodigo e della Pecorella smarrita, ma è una crocefissione molto particolare che attira l’attenzione dei turisti.

La rassegna di natività è realizzata grazie al lavoro di un gruppo di volontari che da inizio settembre ha iniziato l’allestimento. Sono 65 le natività in mostra, realizzate con varie tecniche e materiali da oltre 50 presepisti di tutte le età, tra cui anche le scuole per l’infanzia e primarie di Pizzighettone e Castelgerundo (Lodi), con lavori realizzati dagli stessi alunni. Artisti dell’arte di fare il prepesema anche hobbisti e semplici appassionati che desiderano continuare la tradizione del presepe. Pizzighettonesi, cremonesi e cremaschi ma provenienti anche da lodigiano, bresciano,pavese e bergamasco, alcuni di quali espongono per la prima volta le loro opere. Sono stati poi consegnati una quindicina di presepi ad attività commerciali (negozi e bar) del paese da esporre nelle proprie vetrine, a dimostrazione dell’interesse da parte dellacittadinanza di proseguire con la tradizione del presepe.

Le novità di quest’anno, oltre ad esporre i presepi realizzati dalle scuole, saranno due: un presepe ‘galleggiante’ nel fossato delle ninfee dell’antica torre Mozza costruito dalla Falegnameria Gagliardi e nella stanza limitrofa alla cappella l’esposizione di un presepe da parte dell’artista Pizzighettonese Marco Sudati “l’arte incontra la fede”. Non mancherà poil’albero di Natale dell’associazione locale Carabinieri con le luci che richiamano i colori dell’Arma.

La mostra si potrà visitare durante il periodo Natalizio dal 8 Dicembre 2019 al 6 Gennaio 2020. Apertura sabato (ore 15,00 – 18,00) – festivi (ore 10,00 – 12,00 e 15,00 – 18,00). La mostra verrà poi riaperta nei giorni 18 e 19 Gennaio 2020 in occasione dell’evento gastronomico “La Tripa de San Basian” e della mostra mercato “BuonGusto d’Inverno”. Inoltre il Gruppo Volontari Mura offre la possibilità di prolungare la permanenza a Pizzighettone, visitando nelle mura di piazza D’Armi il Museo ‘Arti e Mestieri di una Volta. Ssempre disponibili il pomeriggio di sabato e festivi, le Visite Guidate alla scoperta diPizzighettone Città Murata di Lombardia e al Museo delle Prigioni.

© Riproduzione riservata
Commenti