Ultim'ora
15 Commenti

Orti urbani, il Comune
mette all'asta altri
appezzamenti in periferia

Il Comune mette a disposizione nuovi spazi per gli orti urbani. Pubblicato all’Albo Pretorio l’avviso d’asta a cui è possibile accedere per farsi assegnare appezzamenti di terreno in alcuni quartieri periferici e precisamente: 2.500 mq in via Caprera, 1.900 presso il Cascinetto di via Maffi; 1.301 in zona Po (via Arenili); 1.000 mq a San Felice (via Caudana), 378 mq in via Comizi Agrari.

Possono partecipare alla gara vari soggetti: organizzazioni di volontariato, cooperative sociali con sede operativa nel Comune di Cremona; scuole di ogni ordine e grado; enti accreditati per la formazione; Università che intendano realizzare progetti finalizzati all’educazione ambientale, alimentare, alle colture biologiche, valorizzando anche lo scambio intergenerazionale (fra giovani ed anziani) e le colture ortive tradizionali del territorio; gruppi informali, intesi come aggregazione non formalizzata composta da un minimo di otto persone formatasi in modo spontaneo. I gruppi informali potranno coinvolgere attivamente un’Associazione di volontariato o di promozione sociale, con sede operativa nel Comune di Cremona, per svolgere la funzione di tutor amministrativo. L’associazione che svolgerà la funzione di tutor amministrativo per il gruppo informale non potrà partecipare al bando di assegnazione delle aree ortive. Ma anche strutture sanitarie /socio sanitarie aventi sede nel territorio comunale, nel caso in cui l’assegnazione dell’area ortiva sia richiesta per la realizzazione di progetti sociali a fini riabilitativi, di reinserimento sociale, terapeutico, ecc. Ogni destinatario potrà candidarsi per più aree ortive tra quelle disponibili.

La scadenza delle domande è fissata al 16 gennaio, e l’aggiudicazione avverrà il giorno dopo presso la centrale Unica Acquisti di via Aselli.

© Riproduzione riservata
Commenti