Ultim'ora
Commenta

Corruzione e accesso abusivo
ai sistemi informatici: anche
Cremona toccata dall'indagine

Anche Cremona è toccata dall’inchiesta per corruzione e accesso abusivo ai sistemi informatici che ha coinvolto 12 persone, sei delle quali agli arresti domiciliari. Ad eseguire le ordinanze emesse dal Gip del Tribunale di Roma è stato il nucleo speciale Polizia valutaria della Guardia di finanza. E’ anche in corso l’esecuzione di un decreto di sequestro preventivo di denaro e beni per un valore complessivo di circa 280mila euro, somma che sarebbe l’ammontare del prezzo e profitto della corruzione contestata. Le indagini sono state svolte dai finanzieri attraverso intercettazioni ambientali e telefoniche e analisi dei flussi finanziari. Dalle indagini è quindi emerso un sistema illecito collaudato da parte di persone appartenenti ad Enti Pubblici che, nell’arco di circa quattro anni, hanno effettuato diversi accessi a banche dati protette fornendo quindi i dati a società di investigazioni e operanti nel settore del recupero crediti. Le persone coinvolte sono residenti a Roma, Milano, Padova, Venezia, Pescara, Ancona e, appunto, Cremona.

© Riproduzione riservata
Commenti