5 Commenti

Le Sardine cremonesi
aderiscono alla campagna
#incomunesenzaodio

Appuntamento il 25 gennaio, Giornata della Memoria, per la nuova uscita delle Sardine di Cremona che hanno organizzato un’iniziativa a teatro Monteverdi alle 18,30 in collaborazione con l’Anpi provinciale e l’Anpc. Parole, musica e immagini, con reportage fotografico di Francesco Pinzi, che serviranno anche per veicolare l’appello ai consiglieri comunali di Cremona contrassegnato con l’hashtag #incomunesenzaodio, un iniziativa che coinvolge altri comuni lombardi.

“È sempre più evidente che la nostra società si trovi di fronte a una scelta. Il livore e l’aggressività che accompagnano e caratterizzano la vita politica del nostro Paese sono sotto gli occhi di tutti. In questi mesi, anche grazie alle Sardine, è stato possibile far emergere l’esistenza di un’altra Italia, che alla politica becera, priva di contenuti e incentrata sulla propaganda dell’odio risponde con i valori della solidarietà, dell’accoglienza, del rispetto dei diritti umani, dell’intelligenza, della non violenza, dell’antifascismo, dell’antirazzismo e della giustizia sociale. Chiediamo di disconoscere le parole e le manifestazioni di intolleranza nell’azione politica, che sempre più spesso legittimano e fomentano l’odio.

Proprio tali azioni concorrono a determinare non soltanto una crescente frammentazione del tessuto sociale, economico e politico, ma anche il logoramento delle relazioni umane e il profondo impoverimento della nostra cultura. Avvertiamo forte la necessità di tracciare un solco netto tra chi strumentalizza le nostre paure e chi vuole, invece, che questo clima di odio diffuso giunga al capolinea.

È sulla base di questi presupposti che, a partire da questa sera, scriveremo ai Sindaci, agli Assessori e ai Consiglieri degli oltre 1.500 comuni di Regione Lombardia. A loro chiediamo di presentare nel proprio Consiglio Comunale un atto di indirizzo, simile a quello già depositato a Bergamo e in altri comuni, che definisca il contrasto all’odio, al razzismo e alla xenofobia una priorità per la propria amministrazione, traducendola in fatti concreti e tangibili. In particolare, invitiamo tutti i Consigli comunali di Regione Lombardia a:

− sostenere il percorso della commissione istituita dal Senato della Repubblica promossa dalla Senatrice Liliana Segre e predisporre adeguate iniziative di informazione sui risultati della stessa;

− coltivare la memoria dell’antifascismo e della lotta contro tutti i totalitarismi, dei crimini compiuti nelle guerre coloniali, delle leggi razziali, della persecuzione degli ebrei e dalla Shoah, collaborando con le associazioni territoriali per la tutela e la valorizzazione della memoria della Resistenza;

− creare nuove azioni di sensibilizzazione culturale e civica contro il razzismo e la xenofobia e contro le discriminazioni di ogni sorta;

− sollecitare il Parlamento perché si completi la legislazione di contrasto dei fenomeni di intolleranza, razzismo, antisemitismo e istigazione all’odio e alla violenza;

– aderire alla “Rete dei comuni per la memoria, contro l’odio e il razzismo”.

Oggi, in Lombardia, come tra qualche giorno in Emilia-Romagna e Calabria, vogliamo tracciare questo solco chiaro e definito, espressione della società che vogliamo essere: fatta di uomini e di donne consapevoli, attori e attrici del presente e del futuro che li attende. La società che oggi ci ospita, un domani accoglierà i nostri figli. Vorremmo lasciare loro tutti gli strumenti utili per “vivere tra gli uomini”. Un’occasione importante di tutti i cittadini lombardi che hanno a cuore i valori che promuovono le Sardine.

“Anche noi cremonesi ci siamo – concludono le Sardine –  e partecipiamo con entusiasmo invitando all’incontro che abbiamo organizzato sabato pomeriggio alle 18.30 a Teatro Monteverdi in occasione della Giornata della Memoria, un momento per riflettere insieme attraverso parole, immagini e musica. Nella convinzione che queste parole risuonino negli amministratori locali, così come già risuonano in tanti cittadini, chiediamo loro di esprimersi a favore di questa operazione #incomunesenzaodio”.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Piero

    Già l’inizio è sbagliato : la giornata della memoria è il 27 Gennaio.
    Proseguendo l’articolo l’errore persiste.

  • Camillo Frangipane

    Tutto questa sbrodolata contro i fantasmi del passato per non proporre nulla di concreto sui problemi reali di oggi.

  • Seba

    Sott’olio o al naturale ? Grigliate o fritte ?

  • Sbirulino19

    Teatro Monteverdi 136 posti. I già pochissimi di piazza della pace stanno ulteriormente diminuendo?

  • Piero

    Sala Monteverdi viene così tariffata anche alle sardine ?
    https://www.comune.cremona.it/node/423118
    Così, per capire.