Commenta

Coronavirus, Ventura:
'Orgoglioso del nostro
personale sanitario'

Continuano anche le prese di posizione della politica sul contagio da coronavirus. A intervenire stavolta è Marcello Ventura, consigliere comunale di Fratelli d’Italia. “La macchina dei soccorsi sanitari si è attivata anche da noi con la massima tempestività dal momento dell’allarme e sta predisponendo misure atte a contenere il contagio con controlli sanitari mirati” commenta.

“La Regione ha emanato un provvedimento subito recepito dal Sindaco con il quale la popolazione viene invitata a ridurre le relazioni sociali, sospendendo eventi che possano favorire il diffondersi del contagio.
Tale circostanza, inevitabilmente è destinata purtroppo a provocare ingenti danni anche di natura economica, ad oggi impossibili da stimare, ma sicuramente molto elevati nel nostro territorio; la prevedibile forte riduzione delle attività lavorative comporterà già a fine mese e per i mesi a venire la necessità per numerose imprese ed attività in genere nei diversi settori produttivi e commerciali, di provvedere con misure straordinarie alla corresponsione di stipendi, imposte, pagamento fornitori e approvvigionamento di materie prime, affrontando un periodo di gravi difficoltà economiche prevedibili sul medio e lungo periodo”.

Quindi oltre alla tutela della salute, occorre salvaguardare i cittadini dalle altre possibili conseguenze negative della malattia, ovvero dai danni collaterali che si ripercuotono sulla nostra economia. La mancanza di forme di salvaguardia economica potrebbe portare ad una contrazione che causerebbe danni sociali enormi, da un aumento della disoccupazione all’impoverimento urbano dovuto alla chiusura di attività e quindi alla conseguente “ desertificazione “, con problemi sociali annessi.

Ecco che come Fratelli d’Italia chiediamo alla Regione di prevedere, compatibilmente con le risorse nel bilancio regionale, misure dirette di sostegno straordinarie – contributi e/o finanziamenti agevolati – nei confronti di tutte le categorie economiche, in particolare MPMI e liberi professionisti, che potrebbero essere colpite, nel nostro territorio, dai provvedimenti restrittivi dovuti alla diffusione del Corona Virus. Abbiamo chiesto l’esenzione temporanea del versamento dei tributi e degli altri adempimenti fiscali e burocratici, nonché del pagamento delle utenze, per attività commerciali, artigiani, liberi professionisti e categorie produttive che potrebbero essere colpite da ordinanze restrittive nel nostro territorio.

La verifica della dilazione dei termini di pagamento delle rate dei mutui attraverso l’apertura di un tavolo ufficiale con le banche e gli istituti finanziari.
Sostegno agli esercenti che operano nei settori della somministrazione di cibi e bevande e nell’intrattenimento ( soggetti a restrizioni di orari ), attraverso l’esenzione dei tributi e la creazione di un fondo risarcitorio ad hoc.
Sostenere economicamente le famiglie messe in difficoltà a seguito della chiusura degli asili nidi e della sospensione dei servizi scolastici, anche attraverso forme di risarcimento rispetto alle rette già pagate.
Aiuti economici agli organizzatori di eventi sportivi, i quali hanno subito perdite economiche anche a causa dei costi sostenuti per i preparativi delle manifestazioni annullate.
Insomma in sostanza, studiare e attuare una serie di misure di sostegno e salvaguardia di tutte le realtà economiche e imprenditoriali del territorio, la cui attività risulta penalizzata, direttamente o indirettamente ( ovvero quelle operanti nell’indotto generato da altre realtà direttamente penalizzate ), a seguito delle misure previste dall’ordinanza emanata per tutelare la salute pubblica.
Da ultimo, ma forse in questo momento è la cosa più importante, ricordo che ogni battaglia ha i suoi eroi. Questa volta è toccato a medici, infermieri e personale sanitario. Orgogliosi di voi. Grazie”.

© Riproduzione riservata
Commenti