Commenta

Pendolari, Trenord risponde:
'Provvedimenti circoscritti,
con Autorità collaborazione'

“Non pesantissime cancellazioni, ma provvedimenti circoscritti presi in accordo con le Autorità sanitarie e di sicurezza”. Così Trenord replica ai pendolari che avevano denunciato numerose cancellazioni e come queste avessero generato affollamenti pericolosi in ottica contagio da coronavirus (leggi qui l’articolo). L’azienda di trasporti ha quindi voluto precisare: “In questi giorni a fronte di un calo dell’utenza del 60% – da 820mila a 350mila passeggeri giornalieri – è cancellato l’8% delle 2.300 corse effettuate ogni giorno in Lombardia. Le cancellazioni – operate laddove esistono altri collegamenti ferroviari – sono state comunicate nella serata di lunedì 24 febbraio, appena possibile nell’ambito di una situazione di criticità in continuo aggiornamento”. “La rimodulazione dei servizi – aggiunge Trenord – agevola le operazioni di sanificazione straordinaria eseguite nei tempi di sosta dei convogli in stazione, a tutela dei viaggiatori e del personale di bordo. Nella situazione di emergenza regionale e nazionale in corso, Trenord ha sin da subito garantito massima collaborazione alle Autorità tramite tutti gli strumenti disponibili, e si diffida chiunque dal sostenere che l’azienda ‘esponga i viaggiatori al contagio’”.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti