Commenta

A Cremona 50 pazienti
ricoverati. 4 gravi trasferiti
in terapia intensiva a Milano

Si sono aggravati quattro pazienti ricoverati all’ospedale di Cremona per il Coronavirus. Al punto che sono stati trasferiti all’Ospedale di Niguarda a Milano in terapia intensiva. Ad annunciarlo è stato l’assessore regionale Giulio Gallera, al termine della riunione in prefettura.

Del resto l’ospedale di Cremona sta risultando essere uno dei principali protagonisti di questa emergenza: delle 130 persone ricoverata in tutta la Regione, 50 sono ricoverate presso il nosocomio del territorio cremonese, in quanto su esso grava anche buona parte dell’area del Lodigiano. Ciò nonostante Cremona non diventerà zona rossa: è sempre l’assessore Gallera a dirlo, in quanto “i casi in quella provincia sono comunque legati al focolaio originario nel Lodigiano”. Il focolaio strutturato e vero è infatti, secondo Gallera, “quello del lodigiano e anche i casi del cremonese che sono quelli più numerosi dopo Lodi sono ancora legati a quel focolaio”.

C’è però un tema bergamasco su cui la Regione sta ragionando, che e’ l’area di Alzano. “I tecnici stanno verificando e valutando se ci sia questa necessità o se il tema dell’isolamento sia sufficiente” ha concluso Gallera.

© Riproduzione riservata
Commenti