Un commento

Coronavirus, ancora
una settimana di chiusura
per i musei cittadini

Musei ancora chiusi per una settimana, a differenza di quanto precedentemente annunciato dal sindaco Galimberti, a causa del rischio coronavirus. La decisione è stata presa nelle scorse ore sulla base dell’ultimo decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Dunque i musei Civici, la Biblioteca e il Museo del Violino rimarranno off limits, per evitare quegli assembramenti di persone che potrebbero rischiare di diffondere il contagio. Le misure sono prorogate fino all’8 marzo, ma la Giunta comunale sta valutando se aprirli nel fine settimana, “in modo da dare qualche segnale di normalità, pur seguendo le prescizioni del decreto” spiega l’assessore alla Cultura Luca Burgazzi. “Dobbiamo trovare la modalità migliore”.

Continua intanto il lavoro per ricollocare gli spettacoli e le mostre a breve termine saltate a causa della situazione, sia nei musei sia nei teatri. Come la mostra ‘Orazio Gentileschi – La fuga in Egitto’, che si doveva tenere a marzo, potrebbe subire un rinvio.

Restano chiuse anche le scuole, che vedranno però la presenza di presidi e personale Ata, mentre i docenti dovranno organizzare lezioni online. Ancora sospesi gli eventi, mentre restano chiusi cinema e teatri, palestre, centri sportivi, piscine, centri natatori, centri culturali, centri sociali, centri ricreativi.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Sbirulino19

    È inutile che la giunta pensi o valuti. Il governo sta sopra a tutti e le decisioni dei comuni sono carta straccia, decide il Giuseppi…Finita sta storia si faranno i conti anche su questo.