Ultim'ora
Commenta

Cultura Partecipata, seconda
call sospesa. Progetti già
presentati considerati validi

L’emergenza in corso, causata dalla diffusione del virus Covid – 19 e i provvedimenti adottati dalle autorità per il contenimento dell’epidemia hanno inevitabili ripercussioni anche sulle attività del progetto “Cultura Partecipata”. Non potendo prevedere quando l’emergenza sarà conclusa, la seconda call in corso è sospesa. Lo annuncia il Comune in una nota stampa. Sarà nuovamente rilanciata quando le condizioni lo consentiranno.

I progetti regolarmente presentati, cioè caricati sulla piattaforma e inviati tramite Protocollo o Pec, sono considerati validi e non dovranno essere ripresentati – fa sapere ancora l’amministrazione. Saranno poi valutati successivamente con una tempistica al momento non prevedibile. I progetti realizzati e conclusi possono essere rendicontati seguendo le istruzioni già rese note, in ogni caso entro la fine dell’anno.

I progetti in corso sono sospesi, così come tutti gli eventi. Ogni soggetto deve valutare se il proprio progetto può comunque essere realizzato successivamente (comunque entro la fine dell’anno), oppure se non ci sono più le condizioni per effettuarlo. In questo secondo caso, chi non può più realizzare il progetto deve scrivere a cultura.partecipata@comune.cremona.it per manifestare la propria volontà di rinunciare al contributo. Non appena sarà possibile, sarà comunicata una procedura per la sua formalizzazione. Le risposte non potranno essere immediate a causa della riorganizzazione degli uffici e del personale che si adeguano alle disposizioni delle autorità.

© Riproduzione riservata
Commenti