Commenta

Carabinieri in azione per
aiutare le persone in
difficoltà a causa del Covid

Continua l’azione di sostegno alla popolazione da parte dei Carabinieri, impegnati sul territorio a 360 gradi per aiutare famiglie in difficoltà a causa del Covid-19. Nella giornata di ieri, ad esempio, la centrale operativa della Compagnia di Cremona, ha ricevuto una richiesta telefonica da parte del Consolato d’Italia di Hannover in Germania, affinché si riuscisse a rintracciare urgentemente i familiari di un paziente 66enne Cremonese, da alcuni giorni trasportato e ricoverato nell’Ospedale Militare della città di Amburgo.

I medici necessitavano di ricevere dai familiari del paziente una dichiarazione con la quale acconsentivano a tutti gli eventuali interventi (soprattutto di carattere farmacologico e chirurgico) che potevano rendersi necessari da un punto di vista medico per il paziente, non cosciente in quanto in terapia intensiva. Immediatamente la Centrale ha attivato una pattuglia, che è riuscita a rintracciare in città la moglie del paziente, mettendola poi in contatto con il Consolato.

A Crema invece la Centrale Operativa ha ricevuto la telefonata di una donna che, con la voce rotta dal pianto, chiedeva aiuto perché da due giorni lei ed altri tre componenti il nucleo familiare, tra i quali un nipote autistico, non riuscivano a mangiare. I Carabinieri hanno provveduto a contattare la rete di solidarietà cittadina in modo da risolvere lo stato eccezionale di indigenza di questa famiglia ed alleviare le loro sofferenze.

La Caritas cittadina ha dato disponibilità a fornire generi di prima necessità, purché l’Arma potesse recapitarli. In serata una pattuglia del Nucleo Operativo e Radiomobile ha quindi provveduto a portare a casa di questa famiglia quattro pasti caldi.

I Carabinieri di Vescovato, infine, hanno preso in carico la consegna di 5 bombole da ossigeno, donate da uno studio dentistico di Sospiro: dopo averle prelevate le hanno consegnate ad una ditta specializzata per ricarica, per il successivo inoltro a pazienti che necessitano di tale presidio.

© Riproduzione riservata
Commenti