Cronaca
Commenta

La preghiera sul cancello del cimitero di Marzalengo: 'Da lassù fate finire questa guerra'

È il sindaco di Castelverde Graziellla Locci a postare su facebook una preghiera che ha trovato incastrata nel cancello di ferro del cimitero di Marzalengo, chiuso per l’emergenza coronavirus. Un messaggio toccante di qualcuno che nell’impossibilita di andare a trovare i propri cari defunti e pregare sulle tombe, ha appeso questa preghiera che cosi recita: “Vi prego da lassù, fate finire questa guerra, perchè questa è una brutta guerra, vi prego, ora tocca a voi cari pregare per noi”.

La situazione che si vive è pesante per tutti, in particolare per le fasce più deboli. Le abitudini dovute all’isolamento sono sconvolte, il giro al cimitero che spesso dà posto ai pensieri più intimi e personali, vietato, non si può più nemmeno pregare davanti alla tomba dei propri cari, né accompagnarli nell’ultimo viaggio. La disperazione e lo sconforto fa sì che ora siano i vivi a chiedere ai defunti di proteggerci e di far finire questa tragica guerra. Intanto la vicinanza a chi sta soffrendo è espressa anche da piccoli gesti nel comune di Castelverde. Nella difficile battaglia contro il contagio da coronavirus ogni contributo fatto con amore ha un valore enorme, e in questi giorni le iniziative di singoli o gruppi di cittadini mostrano un valore umano altissimo. Due indiani, un marocchino e tre egiziani che lavorano in alcune cascine del comune di Castelverde hanno raccolto 900 euro che hanno consegnato al sindaco Locci da depositare sul conto corrente dedicato all’emergenza coronavirus. Persone arrivate nel nostro paese 20 anni fa, ben inserite che non hanno dimenticato che proprio l’italia li ha aiutati quando avevano bisogno.

© Riproduzione riservata
Commenti