15 Commenti

Cr e provincia, 79 contagiati
in più e 13 decessi, in leggera
diminuzione rispetto a ieri

Si sta stabilizzando il numero di nuovi casi di Coronavirus in Regione (con l’eccezione di Milano dove la curva è ancora in crescita) e anche in provincia di Cremona oggi sono stati 79 i nuovi casi rispetto al giorno prima portando il numero complessivo a 4233. E’ aumentata la capacità di processare i tamponi a livello regionale, oggi ne sono stati processati oltre 8000 rispetto alla media precedente di 5.500 e 1140 sono in fas di verifica. Restano molto alti i decessi in regione, conseguenza dei numero di ricoveri delle scorse settimane nelle terapie intensive: 249 con un saldo regionale che sfiora le 9000 vittime (8905). I nuovi ricoveri non in terapia intensiva sono stati 7 in più rispetto al giorno precedente (da 12.002 a 12.009) e quelli in terapia intensiva 9 in meno (da 1326 a 1317).

In provincia di Cremona i decessi sono stati 13 e portano purtroppo il saldo a 703 persone. Ieri il numero di decessi era tuttavia stato più alto, con 31 casi.

I CONTAGI NELLE PROVINCE LOMBARDE

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Giorgio Maggi

    Gente agli autolavaggi che lava le auto e/o si aspira l’interno senza protezione, gente specialmente anziana sempre in giro e ancora un buon 30% senza protezioni e alcuna necessità. Gente che nonostante i divieti e il fatto di non lavorare come da disposizioni, va quotidianamente a fare rifornimento all’auto. Poi ci si chiede come mai così tanti nuovi contagi e decessi, complice anche la tv che continua a dire che i contagi diminuiscono e così aumentano le auto in strada, in provincia di Cremona. Oltre alle infinite grigliate e feste private con affollamento, in piena quarantena.

    • Sbirulino19

      Vabbe’ che bisogna stare in casa è un obbligo e non si discute che poi però tutti i giorni la gente vada a far rifornimento alla propria auto ho qualche “riserva” a meno che abbiano il serbatoio bucato.

      • Giorgio Maggi

        So quel che dico, visto che gestisco un distributore di carburante. Gente che quotidianamente mi fa € 10,00 o € 20,00.

        • Sbirulino19

          Ok, quanto è calata la vendita di carburante?

          • Giorgio Maggi

            Stando ai divieti quasi totali, fare ancora 1000 lt. di vendite in due giorni è ancora buono e troppo per pensare al Io Resto A Casa! Il calo vendite comunque è evidente solo perchè le ditte hanno chiuso.

          • Sbirulino19

            Mi perdoni in percentuale quanto sarebbe rispetto ai giorni normali, sono curioso per sapere quanto sono affidabili i dati sulle celle telefoniche.

          • Angelo Dellamorte

            Investigatore

          • Sbirulino19

            Poirot, tu sai dirmi se 1000 litri di carburante sono pochi o tanti?

          • Telafó Giovanni

            ..dipende a quante persone devi distribuirli!

          • Sbirulino19

            Ecco lo sherlock de noaltri

    • BOB

      Gente perchè non si parla mai delle grandi aziende a Cremona? Non producono beni di prima necessità e sono aperte!!!! Informatevi la situazione in questi ambienti è critica e non se ne parla, MA PERCHE’, sono intoccabili. Galimberti bene impuntarsi con Fontana, ma verifichiamo anche queste situazioni nostrane.

      • Andrea Tentoni

        92 min di applausi (cit.). e la chiamano produzione essenziale, adesso ci diranno che serve per creare i profilati per i letti d’ospedale…

        • BOB

          Almeno il buonsenso di riconvertire un reparto producendo respiratori mascherine o altro, utile all’emergenza. Invece no, dipendenti che si ammalano e contagiano per il Dio denaro! Che tristezza! Proprio di oggi la notizia che una grande ditta per la cosmesi, presente nel territorio cremasco, ha riaperto!!!! Ho imparato una cosa molto importante: i tubi di ferro e la cosmesi sono utili per combattere il virus!!!! Non sapevo, poi la cosmesi? Ma che ci devono fare? Rossetto e gel per il personale sanitario! facessero dei dispositivi sanitari di protezione, non queste stupidaggini.

  • A. G.

    Il problema è sempre il solito. PENE MAI CERTE E TROPPO LEGGERE. IN PIÙ METTIAMOCI L IGNORANZA E IL MENEFREGHISMO DI MOLTE PERSONE.

    • Giorgio Maggi

      Molte persone? La quasi totalità direi.