Cronaca
Commenta2

Sgominata baby gang di Vescovato: 15 minorenni nei guai per furti, rapine, molestie

Una sorta di baby gang, specializzata in furti, rapine e molestie, composta da giovani tra i 14 e i 17 anni, che imperversava tra le vie di Vescovato, terrorizzando i ragazzini, ma anche commettendo furti e atti vandalici in paese. In quindici sono finiti nei guai e denunciati alla Procura della Repubblica per i Minorenni di Brescia per una serie di reati commessi tra il 2018 e il 2o20.

Una situazione che si protraeva da tempo e che ha creato non pochi disagi alla comunità vescovatina e soprattutto l’amministrazione comunale, preoccupata per quanto stava accadendo. Tra gli episodi riconducibili alla gang, il danneggiamento di auto parcheggiate, un furto di cibo e bevande all’oratorio, ma anche il danneggiamento della palestra comunale, all’interno della quale i Vanda,i avevano pensato bene di versare il contenuto di un estintore, dopo aver sfondato a calci la porta d’ingresso, durante un incontro di pallavolo.

Poi le loro azioni si erano fatte ancora più efferate: lo scorso dicembre avevano rapinato un 13enne in oratorio, facendosi consegnare i soldi che aveva nel portafogli (10 euro) con minacce e spintoni. I genitori avevano sporto denuncia, consentendo ai Carabinieri di portare avanti l’identificazione dei membri della gang. Il gruppetto è stato altresì sorpreso lo scorso gennaio dai militari di Vescovato mentre suonavano dei campanelli per poi darsi alla fuga: un episodio innocuo, che ha però consentito di completare l’identificazione dei membri della gang, nei confronti dei quali intorno a metà marzo è scattata la denuncia.

Laura Bosio

 

© Riproduzione riservata
Commenti