Ultim'ora
12 Commenti

Mascherine scadute nelle
Rsa, indagine della finanza
Indagato il grossista

L’indagine coordinata dalla procura che ha riguardato un lotto di mascherine scadute ai danni di una Fondazione è stata avviata due settimane fa dagli uomini della guardia di finanza di Cremona. In queste ore sono emersi nuovi particolari di questa presunta frode: si parla di una fornitura di  sette, ottomila mascherine Fp2 ed Fp3 già scadute, vendute “a prezzi importanti” a diverse Rsa. Le mascherine, prodotte nelle Marche, sono state vendute in centro Europa, Belgio, Olanda, Francia, ed infine, sono riapparse anni dopo in Italia, dove un grossista le ha vendute ad una Fondazione:  un cartello di Rsa che si erano messe insieme per fare un  acquisto cumulativo. Il grossista risulta indagato.

S.P.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti