Un commento

‘Cremona Solidale: tra silenzi e ambiguità della giunta. Chiediamo chiarezza’

Lettera scritta da Saverio Simi, consigliere Forza Italia

Apprendiamo con grande dispiacere la notizia dei molti decessi avvenuti nella realtà di Cremona Solidale. Nonostante la minoranza abbia espresso da subito la propria disponibilità a dialogare con l’Amministrazione in ottica costruttiva, dobbiamo tristemente constatare che tali informazioni sono pervenute tramite i giornali e la pagina Facebook personale del Sindaco, e non attraverso una corretta relazione istituzionale da parte del Sindaco o dell’Assessore alle Politiche Sociali.
Questa mancanza di comunicazione appare ancora più grave se si considera che l’azienda Cremona Solidale è un’azienda speciale comunale, sulla quale il Comune di Cremona detta l’indirizzo ed effettua il controllo.

Troviamo anche singolare che oggi il Sindaco abbia chiesto un report, quando ci risulta che l’azienda ha periodicamente relazionato l’Amministrazione Comunale dell’andamento della situazione nella struttura. Di tali relazioni, nel rispetto della privacy, chiediamo di essere messi a conoscenza.

Prendiamo atto dal comunicato emesso dall’azienda che il Cda e la direzione hanno provveduto tempestivamente a mettere in campo ogni utile iniziativa volta a prevenire il contagio e quindi a tutelare gli ospiti della struttura ed il personale operante (la chiusura alle visite da esterni, l’acquisto di DPI avvenuto correttamente da parte della struttura, l’isolamento dei positivi e l’effettuazione dei tamponi).
Di questo ringraziamo sinceramente la Direzione, il Cda e tutto il personale.
Ciò nonostante si è registrato un rilevante numero di decessi, scenario drammatico e tristemente analogo a quanto accaduto in altre strutture dei territori più colpiti da questa pandemia. Questa evidenza ridimensiona molto la polemica che si sta alimentando ad arte sulla cattiva gestione delle emergenze nelle RSA, e la colloca nell’ambito della mera strumentalizzazione politica.

Abbiamo rilevato infine un’importante discrepanza tra il comunicato del consiglio di amministrazione di Cremona Solidale e la comunicazione del Sindaco Galimberti. Nel comunicato stampa del Cda si parla della creazione di un nucleo Covid nella palazzina destinata alle cure intermedie, particolare che non risulta all’interno del comunicato del Sindaco. Ritenendolo un fatto rilevante è importante capire se questo nucleo Covid sia dedicato esclusivamente agli ospiti della struttura che risultano positivi o se, all’interno di esso, si preveda la possibilità di accogliere persone provenienti da altre strutture sanitarie. Chiediamo all’amministrazione di fornire il prima possibile un chiarimento al riguardo.

Cogliamo l’occasione per esprimere la nostra vicinanza a tutti i famigliari delle persone ammalate e di chi, purtroppo, non è riuscito a superare questa grave malattia.

Saverio Simi, Consigliere Forza Italia, Membro 6^ Commissione Consigliare permanente: Politiche alla Persona

© Riproduzione riservata
Commenti
  • grossoago figliodi

    “Questa evidenza ridimensiona molto la polemica che si sta alimentando ad arte sulla cattiva gestione delle emergenze nelle RSA, e la colloca nell’ambito della mera strumentalizzazione politica”

    Di grazia, non si limiti ad affermarlo. Lo motivi.