Cronaca
Commenta4

Coronavirus, Degli Angeli (M5S): 'I decessi raddoppiano ma la propaganda banalizza'

Covid raddoppia i casi dei decessi, ma c’è ancora chi pensa che l’emergenza sia solo una montatura. A dircelo sono i dati Istat che settimanalmente raccoglie il numero dei decessi della popolazione residente e li confronta con lo stesso periodo dell’anno precedente. “Secondo questi dati – esordisce il consigliere di Regione Lombardia Marco Degli Angeli – solo nelle prime tre settimane di marzo a Cremona si è registrato un + 151,9% di decessi rispetto allo stesso mese del 2019. Sono dati agghiaccianti – precisa Degli Angeli – che palesano quanto sia seria l’emergenza sanitaria che Cremona sta affrontando”. Cremona rappresenta il secondo capoluogo in Lombardia dopo Bergamo (+294,1%), ad aver subito un incremento di tali proporzioni.
A Cremona il picco dei positivi lo si è raggiunto il 21 marzo con un totale di 6.557 persone contagiate. Ad oggi, 29 aprile, il numero è sceso a 2.091. “Un numero – commenta Degli Angeli – ancora troppo elevato, solo 1/3 in meno rispetto al mese scorso, per poter cantare vittoria”. Bandiera nera anche per gli altri comuni della zona: il comune di Pandino registra uno degli incrementi maggiori, da 1 solo decesso del 2019 è passato a 41 del 2020. Stessa sorte è toccata a Offanengo, da 1 a 30 decessi in più e a Madignano, che ha visto un incremento da 1 a 13 decessi.
“È incredibile – puntualizza il consigliere Degli Angeli – come certe schiere politiche continuino a fare propaganda banalizzando l’emergenza, senza rispetto per chi è morto. Mettendo a rischio, nuovamente, la sanità e l’economia dell’intero Paese. La classe politica ha delle enormi responsabilità e creare disinformazione, cavalcando il malcontento di chi soffre, è un atto criminoso”.

© Riproduzione riservata
Commenti