Ultim'ora
11 Commenti

'Investire sul centro storico
il mln di euro della Regione'.
Odg unitario in consiglio

Corso Campi durante il lockdown

L’ufficio di presidenza di ieri ha trovato la sintesi dei tre ordini del giorno sulla ripresa economica presentati dagli esponenti delle minoranze di Forza Italia e Lega e dalla maggioranza Pd. Il documento unitario verrà presentato al prossimo consiglio comunale e trova concordi tutte le parti politiche che stavolta sono riuscite a lavorare nel segno dell’unitarietà.

Sulla Tari la linea di indirizzo rafforza quanto già deciso dalla Giunta Galimberti che aveva parlato di azzeramento per tre mesi nei casi di attività chiusa per lockdown. A questo vengono aggiunte altre misure per gli utenti non domestici maggiormente colpiti dalla crisi, che portano a un dimezzamento della tariffa per l’intero anno. Inoltre è stato proposto ed accettato il rinvio delle scadenze Tari dovute per il 2020 per tutti gli utenti, domestici e no.

Capitolo plateatici: alla già decisa gratuità per quelli esistenti e per quelli nuovi che verranno richiesti, la minoranza ha chiesto di aggiungere la semplificazione amministrativa: sarà sufficiente il silenzio – assenso degli uffici per vedersi accettata la richiesta.

Sosta in centro storico: tramonta la richiesta di una cancellazione temporanea della ztl, mentre l’input del consiglio comunale sarà quello di prevedere forme di gratuità della sosta per quanti decideranno di fare spesa in centro. L’atto di indirizzo non entra ovviamente nei dettagli di questa operazione, su cui per la verità l’amministrazione comunale sta lavorando da settimane con Aem. “Occorreva stringere i tempi – spiega Carlo Malvezzi, capogruppo di FI – l’atto di indirizzo porrà un termine preciso alla attuazione di queste misure, il 18 giugno, un mese dopo la data della riaperture dei negozi. Di tempo ne è passato fin troppo, molte città hanno già trovato il modo, anche Cremona deve avere una modalità di utilizzo dei parcheggi che ne preveda la gratuità per un periodo di tempo definito”. L’impasse da questo punto di vista sembrano essere i costi. Chi si farà carico della sosta gratuita e in che misura? Aem, i commercianti, entrambi?

Accolta l’idea della Lega di ampliare l’isola pedonale durante i week end dei mesi estivi e, sul fronte degli investimenti, l’input è quello di convogliare le risorse regionali per investimenti (1 milione di euro) sulla rigenerazione urbana del centro storico per farlo diventare un vero centro commerciale all’aperto. Operazione non semplice, che potrebbe includere molte cose, per il momento non specificate: di certo le stringenti regole regionali impongono che gli interventi  vengano messi in cantiere subito, entro il 2020.  Soddisfazione da parte della minoranza è stata espressa dallo stesso Malvezzi: “Abbiamo lavorato bene, in sintonia. Il Consiglio ha dimostrato di saper dare degli indirizzi alla politica, e non semplicemente subirli”.

© Riproduzione riservata
Commenti