Ultim'ora
Commenta

Vicenda Dentix, già oltre
30 persone si sono rivolte
a Federconsumatori

Già oltre 30 persone si sono già rivolte a Federconsumatori Cremona per chiedere una consulenza in merito alla vicenda Dentix. Lo spiega Eugenio Zanardi, presidente dell’associazione, con l’assistenza dell’avvocato Annalisa Beretta. Tre sono i tipi di problemi presentati dai consumatori. Uno è “l’interruzione delle cure presso Dentix senza preavviso  e la necessità di recuperare la documentazione medica (in questo caso, soprattutto in caso di impiantologia per la prosecuzione gli odontoiatri richiedono il certificato dei materiali utilizzati).

Ci sono poi i “pazienti che hanno già anticipato il pagamento integrale degli interventi non ancora completati” e “i pazienti che hanno stipulato un contratto di finanziamento per il pagamento delle cure preventivate e non ancora completate. Questa è forse la categoria economicamente più delicata perché il finanziamento è autonomo rispetto alle cure e quindi è necessaria una diffida e una richiesta di risoluzione del contratto di finanziamento” prosegue l’associazione “Diversamente le persone potrebbero essere esposte all’integrale pagamento anche per le cure non effettuate. Queste  almeno le questioni ora più evidenti, salvo verificare ipotesi di colpa medica o altri aspetti che possano dare luogo a richieste risarcitorie”.

© Riproduzione riservata
Commenti